In piscina

Scritto da , il 2015-07-05, genere masturbazione

Come ho già scritto in un altro racconto,io vado in piscina.Questa piscina è frequentata da molte donne,e capita che il mio pisello si indurisce a guardarle,soprattutto quando i loro costumi mettono in risalto i loro culi.
Io mi chiamo Andrea, sono uno studente universitario,brutto,non molto alto e con qualche chilo di troppo, e purtroppo mi ammazzo di seghe perchè le donne,ovvero le puttane,non vogliono darmela perchè sono brutto.
Quando ero in acqua a nuotare mi è capitato di vedere dal basso della vasca,la fica della mia istruttrice.Non si accorse che il costume le si era scoscato.Io rimasi fermo li vicino per un po e mi tirai una sega sotto l'acqua,un pò con la mano e un pò strusciandomi alla parete della vasca.L'istruttrice mi rimproverò dicendomi di muovermi ma io con la scusa della stanchezza rimanevo sotto di lei ad osservarle la fica. Alla fine della lezione,quando presi il mio accappatoio andai a salutarla,ma lei mi rispose silenziosamente "sparisci maiale". Forse si era accorta,dopo un pò di tempo di avere il costume fuori posto, e il motivo per cui io non mi muovevo di li.Forse capi anche mi sparai una sega,perchè temo che sborrando un po di sperma sia finito in acqua.
ciao

Questo racconto di è stato letto 7 4 4 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.