Storia di cloni e frocioni

Scritto da , il 2021-10-13, genere comici






Scrivo per rispondere al solito amico presuntuoso che pensa di essere più intelligente degli altri, ma è semplicemente patetico e scarso. Buona lettura


In realtà non sei pigra, ma semplicemente un clone di merda.
Sei fasullo
come i tuoi racconti patetici,
come le conversazioni che metti in scena,
come i ricordi di fatti mai avvenuti,
come le migliaia di scopate che descrivi frutto di una fantasia ossessiva,
come i personaggi esistenti solo nella tua testa bacata,
come i sentimenti che nessuno ha mai provato per te,
come le dimensioni del tuo cazzo moscio e atrofizzato,
come le tue epiche scopate che in realtà terminano prima ancora di iniziare.
Sarà dura quando ormai vecchio ti renderai conto di aver vissuto una vita finta, vuota come lo spazio profondo.
Ora fai il bravo: torna nel tuo mondo irreale e cerca di restarci per sempre, perchè qui nessuno sente la tua mancanza.
Ma... a proposito: come cazzo si chiamava? A.... Aj... Ajeje? si... Ajeje Brazu

Questo racconto di è stato letto 3 8 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.