Erotici Racconti

Porto tua madre a prostituirsi 2

Scritto da , il 2018-04-15, genere orge

Alex stava portando la troia al centro commerciale quando notò che lei si era messa a piangere prendendosi a schiaffi da sola lamentandosi di quello che gli stava succedendo allora senza rispondere parcheggio la macchina in campagna la prese dai capelli la fece scendere e inizio a picchiarla dicendogli che doveva stare zitta o sarebbero successi guai si fece fare un pompino e ripartirono. Arrivati al centro commerciale Alex si girò verso Laura e gli disse “ora tu entri nel bagno dei maschi e ti fai scopare dai primi sconosciuti presentandoti come madre fedele” Laura stava per aprire bocca ma Alex gli aveva già dato uno schiaffo dicendogli che era ancora li cosi Laura con il suo abbigliamento da troia entro nel bagno dei maschi e trovo 5 uomini che stavano pisciando. Loro si girarono e lei con sguardo innocente disse che si era persa ma uno di loro inizio a fargli subito i complimenti ma lei faceva finta di non sentire quindi lui arrabbiato da ciò gli disse “ehy puttana sappiamo tutti perché una donna entra nel bagno degli uomini” lei protestò subito facendo vedere la fede e dicendo che era madre di un ragazzo di 18 allora uno di loro che non aveva ancora parlato si avvicino a lei e gli fece vedere il suo mega cazzo dicendogli “ora vediamo se sei o meno una puttana, se resisti a questo non ti tocchiamo senno facciamo quello che vogliamo.” Lei confusa stava per chiedere cosa quando gli arrivo uno schiaffo violento in faccia e d’istinto lei si abbassa per succhiare allora lui “lo sapevo una che pensa a succhiare dopo che subisce violenza è sicuro una troia” si avvicinarono tutti e la scoparono venendogli nei buchi e costringendola a camminare per il
Centro con gli orifizi colanti. Alex la
Vide nel tornare mentre colava dalla gonna uno gli aveva anche pisciato dentro mentre aggiungeva il marito e il figlio su facebook. Le disse “mi hanno chiamato da casa hanno detto che oggi era domenica e Di solito la domenica tu facevi giochi da tavolo gli ho risposto che eri occupata in una gangbang in bagno non mi hanno creduto ahah. “ la puttana cadde per terra scivolando sulla sborrata che gli stava colando e andarono via verso il capo di suo marito. Entrarono in ufficio mentre lui si stava facendo fare un pompino dalla figlia di un suo dipendente e nel vedere un altra puttana entrare inizio a pisciare nella bocca della ragazza. “Ciao signora Laura, Alex mi ha detto alcune cose non pensavo di lei quindi ho deciso di chiamare Gianluca il migliore amico di suo marito “la troia dopo aver sentito ciò sbianco e lo imploro di non chiamarlo ma nello stesso momento Gianluca stava entrando. Gianluca saluto subito Laura con uno schiaffo in faccia e sputi. “ti avevo detto di non fare la puttana con altri o sarebbe finita male” Alex basito da ciò chiese cosa stesse succedendo e Gianluca gli racconto che Laura è una troia fin da quando era fidanzata con suo marito si faceva fare le ganbang nei bagni delle disco mentre il fidanzato era fuori o altre cose ma loro non avevano mai voluto facesse la troia per altri in modo da conservarsi ora che Lei lo stava facendo anche per Alex il piano era saltato. Gianluca inizio a raccontare di quanto avessero scopato Laura, il giorno del suo matrimonio si era svegliata trapanata analmente da un nero che avevano preso apposta e scopata fino a 2 ore dopo l’orario di matrimonio Laura era entrata in ritardo con la faccia piena di lividi e la sborra che gli colava dai buchi. E 2 minuti dopo era a casa di Gianluca a continuare la gangbang però il figlio era del marito l’avevano costretta a rimanere incinta per scoparla con più foga. A quel punto tirò fuori il telefono e mostro dei video ad Alex mentre lei era incinta e veniva scopata da 10 persone in cucina mentre il marito dormiva, picchiata e fatta piangere il video finiva con lei che faceva venire e piasciarr tutti in un calice e se lo beveva con la pancia incinta. “Gli abbiamo fatto questo trattamento per 9 mesi quando gli si sono chiuse le acque la stavamo picchiando” e il marito ignaro di tutto era venuto a prenderla in discoteca per portarla in ospedale. “Alla luna di miele gli abbiamo fritto il piscio e glielo abbiamo fatto mangiare dalla ciotola mentre la scopavamo, una volta mi ha chiamato il cornuto mentre gli stavo pisciando dentro e gli ho detto che sua moglie pisciava dal culo non ha capito in che senso e diceva che sua moglie era vergine di culo.” Laura piangeva per terra nuda in tacchi e calze a rete quando Alex gli piacio in testa e disse “hai capito la signora che faceva tanto la suora” Gianluca rispose “io so perché piange gli avevo già detto cosa sarebbe successo se avesse fatto la troia per altri, il marito sarebbe morto.” E si misero tutti a ridere nell’ufficio. Quella notte Laura dovette scoparsi 20 persone e venne picchiata fino all’alba quando il figlio chiamo al telefono della madre rispose Alex che faceva ben sentire il suono delle sue mani sulla faccia della troia “ehy puttana è tuo figlio digli che ti stiamo facendo una tripla penetrazione e che stai piangendo perché sei felice” “ciao tesoro sto facendo una triplaaaaa” il figlio rispose che il padre era morto e che non si sapeva come Alex si mise a ridere e gli rispose “abbiamo ucciso noi tuo padre tra un po uccideremo anche te vero troia” “siiii” e chiusero la conversazione. Al funerale del marito di Laura non c’era nemmeno il prete che era stato sostituito da uno che a breve avrebbe scopato laura. La cerimonia inizio e Laura era ancora a casa a bere il piscio direttamente dal cazzo di Gianluca quando gli arrivo uno schiaffo così forte che gli fece sputare tutto ma lei si mise a succhiare quello che c’era per terra. “Puttana andiamo siamo in ritardo per il funerale di tuo marito” cosi dicendo la prese per i capelli e la trascino al funerale con il velo da vedova e il resto nudo in dei tacchi altissimi. Quando arrivo al funerale venne fatta cadere per terra e scopata davanti al figlio mentre il cadavere bruciava. “Puttana dillo che non hai mai provato niente di simile nella vita” “oh siiii avete fatto bene a uccidere il cornuto” quando il casavere fu cenere la fecero pippare le ceneri del marito mentre la scopavano e lei godeva come non mai.
Alla fine la fecero pisciare nelle ceneri rimaste del marito la picchiarono un po e la lasciarono senza cazzo per una settimana dopo quella settimana tornarono a farla prostituire mentre lei li implorava di non lasciarla mai più senza cazzo. Laura era di nuovo incinta e il padre era uno sconosciuto aveva abbandonato suo figlio che ogni tanto chiamava mentre faceva le gangbang per insultarlo e ogni tanto andava alla tomba del marito per farsi picchiare e scopare sopra la sua lapide su cui pisciava la sua dieta di piscio maschio da quando Alex gli aveva proibito di bere altro al di fuori di piscio e sborra. Da quel momento Laura ogni volta che aveva sete o che fosse a tavola o in giro doveva sempre implorare un uomo di mettergli il cazzo in bocca una volta Alex la vide bere dell’acqua la picchio cosi tanto che quasi mori e da li inizio a conservarsi il piscio nelle gangbang. La fecero sposare di nuovo con un altro scemo e ando all’altare incinta al settimo mese con un plug anale che vibrava davanti al nuovo marito che quando alzo il velo la vide coperta di sperma ma credette alle sue parole che fosse crema per i lividi che si faceva mentre “scopavano” in realtà lei si faceva picchiare da gruppi di uomini ma faceva finta di sbattere la testa quando scopavano o in altre situazioni assurde. In una ganbang dopo il secondo parto venne costretta a chiamare il figlio “ciao coglione senti come scopa tua madre, ora questi bastardi vengono a uccidere anche te” il figlio senti degli schiaffi violenti “puttana non dire queste cose al telefono e ora prenditi questa doccia di piscio negli occhi” “tua madre ti manda tanti bacini” “ si succhia, che stasera ti porto in tangenziale come piace a te poi sulla tomba di tuo marito che ti facciamo rivivere le emozioni del funerale” la troia venne in un orgasmo devastante e svenni per terra la svegliarono le pisciate dei bastardi mettendogli subito il culo in su e dandogli uno schiaffo per farla tornare alla normalità

Questo racconto di è stato letto 5 8 3 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.