Prima dominazione -intro-

Scritto da , il 2017-04-22, genere dominazione

Valerie l'ho conosciuta in una chat erotica,già dal suo nick si capiva che era una sottomessa,da lì a poco le ho confessato il mio interesse per la dominazione e le nostre chattate sono diventate sempre più lunghe e intriganti...
"Deve essere mia" era l'unica cosa che riuscivo a pensare dal primo giorno che ci siamo messi in contatto...e ovviamente il nostro rapporto si fortifica sempre di più...finalmente dopo qualche mese decidiamo di incontrarci ed io decido di darti ordini ben precisi su come ti voglio trovare in camera scrivendo un messaggio il giorno prima:
"Domani sarai mia e quindi dovrai essere come voglio io,ti voglio completamente depilata senza trucco e nuda in ginocchio dietro la porta ad aspettare il mio arrivo come una brava cagna fa con il suo padrone...non deludermi."
Finalmente arrivo davanti al hotel so che sei già in stanza ad attendermi,sono agitato ed eccitato allo stesso tempo,non vedo l'ora di usarti e soddisfare ogni mio singolo desiderio.Sono in piedi davanti alla porta della nostra stanza,non trovò il coraggio per entrare e rimango impalato la davanti con mille pensieri che mi girano per la testa...faccio dei grossi sospiri e decido di entrare in stanza.
Sono orgoglioso di trovarti in posizione,completamente nuda,il mio sguardo cade subito sulla tua 3 misura di seno,dal vivo è ancora meglio delle tante foto che mi hai inviato,per non parlare delle tue curve e dei tuoi occhi che mi guardano sbigottiti aspettando un mio ordine.Senza parlare ti faccio segno di seguirmi fino al letto...tu obbedisci e mentre mi accomodo sul bordo del letto comincio a stringere tra le mani il tuo seno e a palparti energicamente su tutto il tuo corpo,facendoti sussultare e produrre gemiti di goduria.Vorresti toccarmi anche tu ma per ora è troppo presto e io allontano ogni tuo tentativo di toccarmi per ora voglio che tu sia solo il mio giocattolo con cui divertirmi...ti mordo il collo e ti infilo improvvisamente 2 dita nella figa con irruenza,scopro piacevolmente che sei già bagnata,molto bagnata...
"Brava troia così mi piaci...obbediente e bagnata..."ti dico con una voce bassa e ferma...
"Ora però spogliami..."ti ordino.Rimanendo in ginocchio davanti a me e io seduto mi afferri la maglietta e me la togli delicatamente avendo cura in tutti i movimenti che fai,poi io mi alzo e tu sempre genuflessa davanti a me mi abbassi i pantaloni e i boxer scoprendo il mio cazzo già in erezione e con una gran voglia di penetrarti...Voglio che tu lo annusi per bene e che lo assapori fino in fondo e ti passo la cappella sulle labbra per qualche secondo,poi tenendoti per la testa te lo schiaffo tutto in bocca e muovo la tua testa avanti e indietro sul asta...sono eccitatissimo quello per cui mi sono masturbato da quando ti ho conosciuto finalmente sta accadendo e non mi sembra vero...

Questo racconto di è stato letto 3 4 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.