Erotici Racconti

passepartout

Tutti i suoi racconti erotici e le sue statistiche

Ha scritto 5 2 racconti erotici i quali sono stati letti 1 1 4 3 7 9 volte.

Tavolo 32
Da quando si era licenziato, trascorreva le sue giornate alla Caffetteria della Ragione, un grazioso locale in stile liberty sotto i portici della Piazza del Mercato, dove ogni giorno, decine di banchi di frutta e alimentari trovavano posto, cercando di attrarre avventori sempre più distratti dall’offerta della grande distribuzione. Arrivava...
genere: sentimentali
scritto il 2017-12-12 | da passepartout
Fantasie
Ci sono giornate nelle quali mi piace allontanarmi col pensiero e l'immaginazione prende il sopravvento rispetto alla realtà. Allora mi prendo del tempo per immergermi in quegli attimi; spengo il cellulare, stacco il telefono, accendo le luci soffuse del salotto e mi sdraio sul divano di pelle nera che ho scelto con molta cura e mi perdo nelle...
genere: etero
scritto il 2017-12-10 | da passepartout
Ricordo di una cena
Al telefono la voce di Ottavia mi era sembrata come al solito, adolescenziale, invece quando l’abbracciai salutandola con un bacio sulla morbida guancia mi sembrò matura, come quella di una donna di 37 anni, tanti ne avevamo entrambi. C'eravamo persi di vista dopo che lei aveva lasciato il suo posto di lavoro, insieme al marito erano andati a...
genere: sentimentali
scritto il 2017-12-10 | da passepartout
Incontri sottovoce
-Un ragazzo ed una ragazza insieme in un albergo- Non trovi sia bella per essere la stanza di un albergo a due stelle? Vai prima tu in bagno, aspetterò che abbia finito. Vuoi venire al letto con quella camicia da notte? Lo trovo molto crudele da parte tua, considerato che dobbiamo soltanto dormire abbracciati, spero che almeno abbia scelto una...
genere: comici
scritto il 2017-12-09 | da passepartout
La collega di lavoro
Stefania è una donna di 29 anni, ha una bambina ed è vedova da poco più di un anno, all’epoca della disgrazia era già separata dal marito ma il colpo fu duro ed io ebbi la fortuna di trovarmi al posto giusto nel momento giusto. Lavoriamo insieme in un supermercato, questo ci permetteva durante la giornata di scambiarci alcune impressioni,...
genere: etero
scritto il 2017-12-07 | da passepartout
Barocco siciliano
Antonella lavorava come ragioniera in una piccola azienda pasticcera di Modica, nel cuore del barocco siciliano a pochi chilometri da Ragusa. Era una donna sulla quarantina, con dei bellissimi capelli rossi, ricci come una criniera, un incarnato roseo con delle efelidi a cornice di grandi occhi nocciola. Abitava appena fuori il centro storico,...
genere: masturbazione
scritto il 2017-12-05 | da passepartout
Il gruppo di lettura
Mi sono lasciato convincere da un'amica a partecipare a questo gruppo di lettura. Vai e vedrai che conoscerai gente nuova ed interessante, mi ha promesso. La mia vita sociale non è un circo, lo ammetto, neppure cimiteriale però, ho pochi ma presenti amici ed un'innata propensione alla solitudine. Non mi annoio mai quando mi faccio compagnia,...
genere: etero
scritto il 2017-12-04 | da passepartout
La stagione della cicala
Conosciuta non era la parola adatta. Ci eravamo urtate, così come capita passeggiando per la città, scendendo dal bus o salendo sulla metro. Claudia era impiegata in un'azienda di servizi, quelle che nell'ultimo decennio sono comparse come funghi all'indomani di un temporale. Nel bar sotto il suo ufficio, io trascorrevo le mie giornate...
genere: saffico
scritto il 2017-12-01 | da passepartout
A che ora torna suo marito?
Sono seduto davanti alla porta finestra della cucina, è una bella giornata d'estate. L'orizzonte conduce lo sguardo sulla campagna, già pronta per dare i suoi frutti, l'aria è asciutta e anche questa è una novità per questa pianura alla foce del Po'. Le sedie di vimini sono belle e comode, l'amaro che la padrona di casa mi offre ha un...
genere: tradimenti
scritto il 2017-11-30 | da passepartout
La scommessa
Cominciò tutto per una scommessa. Giorgia mi diede appuntamento a Catania, viveva in un centro limitrofo. Ci eravamo conosciuti in un forum e attraverso la messaggistica privata e messenger, avevamo sviluppato una conoscenza. La mattina della partenza da Fiumicino il cielo era terso. Mi ero preso una settimana di ferie da spendere in Sicilia,...
genere: etero
scritto il 2017-11-30 | da passepartout
Saint Patrick
Il mio nome è Sophie e sono francese, frequento il terzo anno alla Saint Patrick, collegio irlandese. La mia migliore amica si chiama Jo, sediamo allo stesso banco fin dal primo anno e insieme abbiamo deciso di uscire dal nostro isolamento sociale. In verità sono stata io che l’ho trascinata, lei pensava solo allo studio ed a non farsi...
genere: etero
scritto il 2017-11-29 | da passepartout
Le gemelle
La telefonata arrivò all’ora di pranzo, le ragazze mi avvertirono che sarebbero arrivate nel pomeriggio, la notizia mi colse di sorpresa perché aspettavo Bianca e Chiara per l’indomani, ma il loro anticipo non creava problemi, le stanze erano pronte a riceverle. Le due gemelle erano le figlie di una mia carissima amica, conosciuta durante...
genere: trio
scritto il 2017-11-27 | da passepartout
La passeggiata
Non riprenderò la mia storia esattamente da dove l’avevo lasciata, diciamo che dopo quella notte io e Nausica ci rivedemmo e vivemmo qualcosa d’importante. Vi racconterò qualcosa che forse vi farà rendere conto di ciò che abbiamo provato l’uno per l’altra. Era cominciato l’anno da qualche settimana, decidemmo di fare una...
genere: etero
scritto il 2017-11-20 | da passepartout
Il desiderio del libraio
Nel mio lavoro di libraio mi capita di vedere tanta gente, come molti di quelli che lavorano col pubblico, potrei scrivere un libro sulle svariate personalità che entrano in questo negozio. Stare qui tutto il giorno, a contatto con la carta, sentirne il profumo, mi eccita e mi appaga. Sono stato fortunato e capace, nel trovare un luogo di Roma,...
genere: etero
scritto il 2017-11-19 | da passepartout
Alma la perla bianca
L’aereo atterrò sulla pista in perfetto orario, Alma attese i bagagli poco più di mezz’ora, niente a che vedere con l’aeroporto di Roma. Madrid sembrava almeno in questo, più efficiente. Uscì e prese un taxi, partirono in direzione Gran Via, nel cuore della capitale, l’appuntamento col pittore Juan-Maria Alonso era fissato per...
genere: trio
scritto il 2017-11-19 | da passepartout
La partita
La giocata giusta tardava ad arrivare, le carte non entravano ed il giro non premiava la sua strategia, ma gli occhi della sua dirimpettaia sembravano languire davanti ai suoi ammiccamenti. I capelli biondo cenere, le iridi celesti sembravano calamite, le labbra sottili ma sensuali disegnavano un sorriso voluminoso; le mani affusolate tenevano...
genere: masturbazione
scritto il 2017-11-16 | da passepartout
Incontri estivi
La incontrai nell’estate di tre anni fa, eravamo entrambi ad un meeting letterario nella pineta di Castiglione della Pescaia, dove io avevo una piccola libreria. Ascoltavamo un giovane scrittore che durante quell’anno aveva pubblicato un interessante romanzo, divenuto dopo pochi mesi un best seller. Il pomeriggio offriva un piacevole...
genere: etero
scritto il 2017-11-14 | da passepartout
La segretaria
La prima volta che ti vidi eri seduta dietro la tua scrivania, mi colpisti per la personalità e la sicurezza con la quale rispondevi al telefono e dialogavi con i clienti che facevi attendere nel salotto. Io entrai per consegnare un pacco, mi firmasti la ricevuta e uscii dalla porta con te in mente, un pensiero che mi accompagnò per tutto il...
genere: trio
scritto il 2017-11-11 | da passepartout
Risvegli
Ti guardo dormire, mi sono svegliato che era l'alba, la prima cosa che ho visto è stato il tuo volto sereno, la tua fronte alta, il tuo morbido naso. Le tue labbra carnose sembrano così caste, mentre sappiamo entrambi che peccano continuamente col mio piacere. La tua mano lunga e sottile si allunga sul letto, alla ricerca del mio braccio, è...
genere: sentimentali
scritto il 2017-11-10 | da passepartout
La villa sul lago
Il telegramma della signora Chartroux nel quale accettava di ospitarlo per una settimana nella sua villa sul lago era giunto quella mattina, Noel le aveva risposto e stava preparando i bagagli per il viaggio, il treno partiva dalla stazione a mezzogiorno, avrebbe impiegato circa due ore per giungere nella ridente località, quello che non...
genere: etero
scritto il 2017-11-06 | da passepartout
Piacevoli imprevisti
Il treno partiva alle 9.00 a.m. diretto verso Milano. Mi aspettavano due settimane di convalescenza, il medico mi aveva detto che sarebbe stato un intervento di poco conto, ma sempre d’intervento si trattava. Così avevo la testa piena di questi pensieri, quando salii sul treno. Trovai il mio posto, alloggiai il mio trolley nella cappelliera...
genere: etero
scritto il 2017-11-03 | da passepartout
L'osservatore
Il professore Ugo Giacomini, viveva e insegnava a Firenze, conduceva una vita tranquilla e riservata, di altezza media e fisico robusto, aveva una rada barba bianca che incorniciava un volto olivastro, dagli occhi azzurri e una calvizie incipiente, fumava indistintamente la pipa e i sigari, non era sposato. Gio era seduta davanti la scrivania...
genere: etero
scritto il 2017-10-31 | da passepartout
Amaranta la libellula
Amaranta la Libellula del Bosco Pervinca. Dovevo trovarla per condurla al palazzo del mio Signore, solo lei poteva aiutarlo. M’incamminai nel Bosco provenendo dalla Lunga strada della Provincia, avevo solo una borsa con me, dove vi trovavano posto una camicia di ricambio e del cibo da consumare lungo la strada. Il crepuscolo stava calando...
genere: etero
scritto il 2017-10-17 | da passepartout
Il sesso della vergine
Essere studente fuori sede è un impegno con se stessi e con la propria famiglia, che spesso fa sacrifici per sostenere lo studio del figlio. Beatrice era una giovane ragazza, iscritta alla facoltà d’ingegneria in una città del sud Italia, intelligente e simpatica, con un passato complesso, del quale non amava parlare, perchè lei stessa ne...
genere: etero
scritto il 2017-10-16 | da passepartout
Permanenza lieta
Il mio nome non ha importanza, vi basti sapere che ho superato i trent’anni, conduco un’esistenza tranquilla e riservata, lavoro in una piccola libreria nel centro della mia città e sono scapolo. I fatti che sto raccontarvi, risalgono a circa dieci mesi fa, quando a seguito di un buon investimento, decisi di acquistare un piccolo...
genere: etero
scritto il 2017-10-06 | da passepartout
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.