Orgia con mia sorella e suo marito

Scritto da , il 2022-08-23, genere incesti

La domenica dopo mi recai da mia sorella, lei mi mise calze autoreggenti, una parrucca scura, del mascara per nascondere l'accenno di barba, mi truccò bocca e occhi, quasi non mi riconoscevo, si mise lo strap e mi inculò, ero eccitatissimo, dopo poco venni con grande piacere.
Poi si tolse lo strap, dopo poco suonarono alla porta e arrivò il marito con tre suoi amici, apprezzarono il mio abbigliamento e il mio trucco, si spogliarono e andammo in camera, mi misero a pecora e il marito mi penetrò mentre i suoi amici a turno si facevano spompinare, avevo il cazzo moscio ma uscivano delle gocce per la stimolazione prostatica, gocciolavo come una porca, poi il marito mi inondò, fu il turno di un suo amico, uno mi venne in bocca, il cazzo mi stava tornando duro, mi sborrarono in culo e in bocca, ma il marito era già pronto a scoparmi di nuovo, era passta mezz'ora, avevo il cazzo duro e i tre amici mi avevano sborrato in bocca a turno, mi stavo masturbando e alla fine sborrai di nuovo, poi il marito si sfilò e mi sborrò in bocca, avevo goduto e fatto godere, rimasi sul letto stanco e appagato, il marito e i suoi amici si rivestirono e se ne andarono, la sorellina entrò in camera, che porco che sei fratellone, ho visto che hai goduto tantissimo, farei qualsiasi cosa per te sorellina, guarda ho ancora il cazzo duro, sai mi e' piaciuto, molto ma mai come scoparmi a te le risposi.
Mentre ero sdraiato si spogliò e posizionò a sua fica sopra la mia bocca, iniziai a leccare e succhiare mentre lei si sditalinava, venne e bevvi tutto, poi a un certo punto iniziò a pisciarmi in bocca, bevvi tutto quel nettare caldo e dolciastro, che schiavo che sei, si sorellina, ormai ero schiavo di lei, le sensazioni che provavo con lei non le avevo provato con nessuna donna, poi si lasciò scopare di nuovo, la feci venire due volte, poi venni dentro di lei,
era la donna dei miei sogni, di nuovo si posizionò sulla mia bocca, succhiai e bevvi il mio sperma e poi pisciò di nuovo, quel nettare caldo unito al mio sperma era una sensazione mai provata ero davvero appagato, poi tornò il marito, lei gli disse di pisciarmi in bocca, mi infilò il cazzo in bocca, era moscio e pisciò, io bevvi tutto, poi lei mi disse di fargli un pompino e io succhiai, il cazzo tornò duro e dopo poco mi bevetti la sua sborrata, poi rimasi a cena, guardammo un pò di tv, fratellone dormi con noi mi disse, io in mezzo a loro, durante la notte lei si svegliò, mi menava il cazzo e menava quello del marito, poi io la scopai e Luigi scopò me, sborrai e fui riempito, insomma ero il loro schiavo, alla fine mi trasferii da loro, il cazzo di Luigi mi piaceva e la sorellina mi faceva venire in tutti i modi, a volte lei mi inculava e io spompinavo Luigi, non potevo più fare a meno di loro.



Questo racconto di è stato letto 5 6 3 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.