😘

Scritto da , il 2022-05-21, genere etero




Il virtuale non è che illusione.
Non sfuggono piccoli, teneri cuori a quelle labbra.
Ma saliva, reazione alla tua fame di me.
Ansimi, per le mie mani sul tuo corpo, serrate dolorosamente alle tue forme.
Fiato, che inizia a mancarti dopo lunghi secondi in apnea.
Nulla di innocente o dignitoso.

Percepisco il tuo sguardo solcarmi ogni pensiero.
Quando quasi impercettibile.
Quando brutale.
Quando, prepotente, ti scagli sulle mie labbra. Sfamando la tua essenza della mia saliva, dei miei gemiti.
Guardami.
Saprai riconoscerla, l'attimo stesso in cui ogni intenzione farà di me la tua unica certezza.
No, questa non è un'illusione...

Questo racconto di è stato letto 1 0 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.