Il figlio di mio marito

Scritto da , il 2022-05-21, genere incesti

Il figlio di mio marito
Ciao mi chiamo Laura, 40 anni mio marito ne ha 50, mai avuto figli, io sono casalinga, lui lavora come manager in una grossa impresa, abbiamo una casa grande con camere per gli ospiti, siamo sposati da 15 anni, una sera mi dice che mi deve parlare, insomma lui a 30 anni ha avuto un figlio da una donna che non gli disse nulla al tempo, ora lei e' morta e il figlio che ha 20 anni non sa dove andare e mi chiede se possiamo ospitarlo.
Lo invita a cena e ci conosciamo, un bel ragazzone, alto 190 cm, robusto, bello e simpatico, ci mettiamo d'accordo e un giorno passo con l'auto nella casa in affitto dove viveva con la mamma, tiriamo su i suoi vestiti e altre poche cose e lo porto a casa nostra.
Il ragazzo si e' diplomato in ragioneria, stava cercando lavoro, ma mio marito che comunque veva anche fatto il test del dna ha deciso di mandarlo all'università, economia e commercio.
Mio marito era spesso fuori per lavoro e io mi annoiavo, andavo spesso in palestra, ho un fisico tonico, sono un metro e settanta, longilinea, gli uomini mi hanno sempre guardato con desiderio ma io sono sempre stata fedele, ora con suo figlio federico ho qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere, di solito pranziamo insieme.
Un giorno torno dalla palestra sudata, i leggins attillati chiazzati di sudore, cio fede vado in doccia, mentre sono nuda mi accorgo che il ragazzo mi spia dal buco della serratura, vedo l'ombra dietro il vetro, mi eccita e sono eccitata, inizio a farmi un lento ditalino, allargo bene la figa e ci infilo due dita, godo e sono sicura che lui starà godendo, esco dalla doccia in accappatoio, apro la porta ma lui non c'e', mi accosto alla sua camera, sento un ansimare, ora spio io, lo vedo nudo sul letto, i muscoli possenti e si sta masturbando un cazzo gigantesco, sarà 25 centimetri e bello largo, alla fine lui e' di famiglia, apro la porta, apro l'accappatoio e gli dico ti masturbi per me, lui si ferma, arrossisce, lo vedo eccitato mi siedo nuda sul letto e inizio un lento pompino, non riesco a farmi entrare quel pezzo di carne tutto in bocca, e meno male, dopo poco ohhh laura vengoooo e mi sborra in bocca, con tale forza che metà mi cola dalla bocca, sul collo e sul seno, ingoio quel che posso, eh che sei un cavallo dico quando ha finito, mi pulisco con le dita e le lecco, mmm sai di buono, mi sdraio a finaco a lui, sei proprio bello, lui mi bacia, poi mi mette sotto di lui, tira su le gambe e ahhhh e' già duro e io sono bagnata, lo sento dentro, mi alza le gambe e mi sbatte quel cazzo gigante fino in fondo, come sbatte sull'utero e come mi sbattono le sue palle, mai goduto così, mi trovo a schizzare sotto quei colpi possenti, ahh fede mi fai venire, sto schizzando come una porca, gli orgasmi si susseguono, sono nelle sue mani, mi sbatte con una forza inaudita, e non smette, sbam sbam ahh terzo orgasmo, e' una furia, quarto orgasmo e poi ahh laura e mi sborra nella figa, come lo sento caldo nella pancia, mi rimane sopra, il cazzo si ammoscia, poi esce e si sdraia, io poso la testa sul suo petto, mi hai fatto impazzire fede, non ho mai tradito tuo padre sai, laura non e' mio padre, lo ho conosciuto durante uno dei suoi viaggi e poi ci siamo incontrati spesso, tuo marito e' bisex e stava pensando di separarsi da te per vivere con me, ma come ti ho vista ho pensato che ti dovevo avere, sei troppo bella.
Sono sconvolta dalle sue parole, ma so cosa fare, continuo a scoparmi fede, i giorni passano e lui e' sempre più preso, biancheria intima, autoreggenti, pompini e scopate ogni giorno e poi lo convinco, un giorno dico che esco con le amiche, mio marito torna prima, io nel bar di fronte casa controllo, dopo mezz'ora entro in casa, mi dirigo in camera, fede sta scopando mio marito, io inizio un video, fede lo scopa e mio marito ha un orgasmo anale, io filmo tutto, poi fede gli sborra in culo, io entro ah eccoli qua i porcellini poi fingo di arrabbiarmi e li caccio via.
Il giorno dopo vado da un avvocato e chiedo il divorzio, la colpa e' sua e mi prendo casa e alimenti, visto che ho sacrificato la mia carriera e la mia laurea per lui, continua.....

Questo racconto di è stato letto 1 2 6 8 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.