Plenilunio *Drabble*

Scritto da , il 2022-03-16, genere etero


16 settembre 2018

Nell’oscurità silenti parole la condussero da lui.
La fanciulla ammaliata ne accarezzava il folto pelo, riflettendosi negli occhi incandescenti, di quella bestia.
Con gli artigli, la strinse a sé, sporcandole l’anima della propria maledizione.
Le deturpó le vesti, le carni, le membra, rivendicandone il possesso, selvaggio e amorevole.
Consumarono i loro corpi.
Amava d’odio quell’entità, che solo al plenilunio, mutava nella sua ineluttabile essenza.
Nell’incanto della notte, solo la luna piena, ne fu testimone...il cuore cessó il battito, nel palmo della sua mano.
Se ne sfamó, contemplando il corpo esanime giacere, sul terreno umido.
Ora, per sempre, suo.

Questo racconto di è stato letto 1 4 2 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.