Magnolia giapponese

Scritto da , il 2022-03-16, genere poesie

Sempre io esulto quando ti vedo in fiore
I tristi grigi tu riempi di colore
Tenera giungi dalla mia stessa terra
Oltre i confini di questa assurda

Già dal mattino tu mi riscaldi il cuore
Dalle finestre ti sbircio a tutte le ore
Fuggita un giorno da una lontana serra
Mi tendi un ramo, che la mia mano afferra.

Al dolce abbraccio che tu tingi di rosa
Al forte fucsia con struggimento anelo
Perché il mio cuore nel tuo sempre riposa.

Il tuo tepore già incrina il duro gelo
La primavera s'insinua in ogni cosa
Ed il mio canto è leggero come un velo.

Questo racconto di è stato letto 6 0 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.