Meteora

Scritto da , il 2021-10-20, genere poesie

Saetta di luce che bruci nel cielo,
Mi strappi sospiri dal più buio velo.
Ti notte alzo gli occhi e brillare ti vedo.
Da spazi infiniti, al sospiro corredo.

Trafitta è già l'ombra dal forte tuo albedo,
Nel mio desiderio, convinta io credo.
A simile luce nel mio cuore anelo,
E fragile foglia abbandono il mio stelo.

Venute nel tempo da mondi lontani
Medesimo gesto bruciando ci unisce.
Ma piego il mio capo e a te allungo le mani,

In gesti incapaci il mio cuor si ferisce.
Cado come foglia, i miei intenti son vani.
E nessun amore tristezza lenisce.

Questo racconto di è stato letto 3 0 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.