Il nuovo vicino

Scritto da , il 2021-10-18, genere gay

Abito in una casetta alla periferia di una grande città. Di fronte a casa mia c'era una casa disabitata, che da ieri ha un nuovo proprietario, un ragazzone sui trent'anni. Io sono un maturo bisex ed ogni tanto la sera mi metto in veranda e mi faccio una sega per poi sborrare sul prato sotto casa. Una sera mentre sono intento nella mia sega, noto che il mio vicino è uscito sul terrazzo e, malgrado sia buio pesto, mi sento osservato mentre accarezzo la mia cappella vogliosa. Non mi ferme ed in breve sborro abbondantemente. Poi mi rilasso sulla poltrona e noto che il giovane è sempre li, lo intravedo poco alla luce serale di una fetta di luna, però mi sembra che si stia segando pure lui. Aspetto con impazienza e dopo qualche minuto noto che si alza e va verso la ringhiera e sospirando rumorosamente sborra. Sono eccitato come un toro, mi alzo entro in casa ed accendo la luce così che possa vedermi nudo. Anche lui fa le stesse cose ed entrambi nudi ci vediamo l'un l'altro. Poi chiudiamo le finestre ed andiamo a letto. L'indomani cerco di incontrarlo e verso sera mentre sono in cortile lo vedo tornare verso casa. Lo aspetto vicino alla mia recinzione e quando passa vicino lo saluto, dicendo che mi era molto gradito lo spettacolo di ieri sera. Lui risponde che è piaciuto pure a lui, poi ci presentiamo e lo invito a casa per un bicchiere di vino. Ha circa la metà dei miei anni però dice che le persone mature gli sono sempre piaciute, così prendo coraggio e gli chiedo se desidera fare sesso con me. Magari, mi risponde, sono giorni che non batto un chiodo e ce l'ho sempre duro anche se me lo sego di continuo. Se vuoi restare mi farebbe piacere. Lui mi abbraccia e mi bacia con passione mettendomi la sua lingua in gola e rovistando con la mia a lungo. Lo sento che è eccitato perché il suo cazzo si sfrega sul mio che a sua volta è diventato di marmo. Ci portiamo in camera e siamo subito nudi...Mamma mia che bel cazzone che ha! Glielo prendo in mano ed inizio a segarlo mentre lui palpeggia e sega il mio. Poi con una mossa repentina mi metto al suo contrario ed imbocco la cappella slinguandola con maestria dovuta ad anni di esperienza. Lui apprezza e gode rumorosamente, mentre si abbassa sul mio cazzo prendendolo tutto in gola ed iniziando un pompino da favola. Dopo un po' gli dico di fermarsi perché lo voglio in culo, lui non si fa pregare, mi massaggia il buco con le dita umide di saliva facendomi venire una voglia paurosa, poi mi dice di mettermi a pecora e subito sento la sua cappella che mi tappa l'orifizio iniziando a penetrarmi con calma ma con costanza. In breve è tutto dentro ed inizia a montarmi con maestria facendomi emettere gridolini di piacere. Pompa come un toro per diversi minuti, poi lo sento tremare tutto, sento il suo cazzone che diventa ancora più grosso ed infine ululando sborroooooooo mi riempie l'intestino di bollente succo dei suoi coglioni. E' stata una cavalcata pazzesca ma bellissima.Ci rilassiamo un po', poi mi dice che ora lo vuole lui. Ripetendo i preliminari come ha fatto lui prima, gli ravano il buco del culo con le dita umide, poi mi appoggio e la mia cappella lo penetra fino in fondo. E' un grande piacere entrare nel sul buco bollente, inizio a scoparlo con vigore mentre lui mi invita a darglielo tutto; lo monto con piacere finché non posso resistere e ululando di godimento gli riempio l'intestino col mio sborro bollente. Senza dubbio una bella serata che decidiamo di ripetere spesso. Vuoi vedere che ho trovato un amante serio vicino a casa? Spero proprio di si.

Questo racconto di è stato letto 3 7 8 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.