La balançoire

Scritto da , il 2021-09-08, genere poesie

Ancor gemo perché tu mi respingi,
Dal tuo cuore sempre mi tieni lungi.
Se ti cerco tu sempre voli via;
La tristezza mi porta alla pazzia.

Un sorriso sorniona mi dipingi.
Mi ridesto, ma sembra che tu fingi.
La mia bocca un bacio ancor t'invia
Ma del vento il mio cuore è già in balia.

Stringo il cuore, via, scappo sulla croda
Lo spirito si perde dentro ai boschi
Perché il mio pianto nel vento non s'oda.

Svaniranno un dì i ricordi foschi.
Della sirena già scompar la coda,
Come i tuoi ricci, dai terreni toschi.

Questo racconto di è stato letto 3 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.