Fu come se l'avessi vista per la prima volta

Scritto da , il 2021-08-03, genere etero

Nella palazzina in cui vivevo in quel periodo eravamo in dodici condomini; in poco più di un anno avevo conosciuto tutti i vicini e nella mia mente avevo eletto e confermato più volte "miss condominio". Infatti tra i vari condomini vi era una ragazza tra i venti ed i venticinque che era veramente bella. C'erano anche un paio di mamme niente male e poi delle altre signore "normali" che praticamente ignoravo. Una sera, ero rientrato da poco dal lavoro e stavo apparecchiando la tavola in tanto che la mia compagna cucinava, suonarono alla porta. La mia compagna mi disse: sarà mia cugina. (sua cugina abitava sul nostro stesso piano e spesso passava a trovarci). Io, che stavo sbocconcellando un pezzo pane, andai alla porta ed aprii sovrapensiero ... e boom!
La scena durò forse venti secondi, ma fu più che sufficiente. Di fronte a me c'era la nostra vicina del piano di sopra, una ragazza di poco meno di trent'anni che non avevo praticamente mai calcolato nel mio giochino mentale di "miss condominio". Io rimasi imbabolato col mio pezzo di pane in mano per qualche secondo. La mia vicina sorrise, mi porse un sacchetto chiedendomi se potevo darlo alla mia compagna, io lo presi, lei si girò e se ne andò. Era incredibile... era bellissima ... bianda, coi capelli lisci, lunghi e pettinati perfettamente. Il viso era truccato per far risaltare i suoi occhi marroni e sulle labbra aveva un bel rossetto rosa scuro. Sopra aveva una camicetta nera aperta che faceva intravedere un bel seno e sotto indossava un bluejeans elasticizzato. Quando lei si girò per andarsene, rimasi accalappiato dal suo sedere: quei jeans lo esaltavano e lo facevano apparire rotondo e perfetto. Non aveva ancora fatto due passi che nella mia mente malata di sesso mi ero già immaginato di tutto e di più su quel bel culetto! Al terzo passò notai anche che ai piedi indossava un paio tacchi sui otto o dieci centimetri. Mamma mia ... mamma mia ... che pezzo di figliola ... l'avevo sempre vista con abbigliamento sportivo e senza trucco e praticamente non l'avevo mai vista ... balzò subito al primo posto della mia classifica di miss condominio a pari merito con l'altra vicina. Nella mia mente, per diverso tempo da quel giorno, iniziai a fantasticare su orge in cui scopavo in contemporanea la mia compagna e le due miss condominio...

Questo racconto di è stato letto 3 9 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.