Rosso di sera

Scritto da , il 2021-08-01, genere poesie

Come rubra è l'erica di Prato
così pure è Rosso il forte Giglio,
ed entrambi ondeggian come il miglio
dolcemente dal vento accarezzato.

Hai raccolto e trattato come un figlio
il mio cuore, nell'animo turbato.
Lo spirito, solerte, hai confortato
con discreta presenza, buon Vermiglio.

Ora, forte riprendo la mia strada
conservando nel cuore tenerezza.
Sarai sempre mio amico ovunqu'io vada.

Il tuo agire è colmo di dolcezza;
ti protegga perchè tu più non cada
e l'animo sia lieve come brezza.

Questo racconto di è stato letto 2 2 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.