Sembri una pecorella

Scritto da , il 2021-06-22, genere poesie

Sembri una pecorella
quando nella più classica postura
ti fai penetrare senza sella
assaporando con docile goduria
il mio durissimo pene
che poi cerchi con la bocca
lo lecchi bene bene
e lo succhi finché non fiocca
sul tuo viso il mio nettare
bianco. No, non è sozzura
la tua smania di ingoiare:
è, ragazzo mio, la più remissiva
dolce e ineffabile dedizione
all'amore e alla sua lasciva
e innocente erotica passione.

Questo racconto di è stato letto 8 6 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.