MMVII D.C

Scritto da , il 2021-01-10, genere poesie

(non è una poesia ,ma non sapevo in quale genere lanciare questi pensieri. Scritti anni fa e ritrovati , forse non per caso )

T’affido alle stelle.
Perchè a loro credo. Alzo lo sguardo e t’affido a loro.
So che potranno portarmi da te , come hanno fatto per secoli con i marinai.

T’affido alle stelle.
Perchè non ti lasceranno mai nascosta nel buio delle tue paure. Perchè sarai accarezzata dai raggi di sole che illuminano la stella che sarà tua amica.

T’affido alla stella.
Quella che cercavi ogni notte e che chiamavi “tua”. Quella a cui hai lanciato i tuoi sogni di bambina . Sono sicuro li abbia conservati per te. Li ritroverai tutti, anche quelli che avevi dimenticato e rileggendoli , forse, sentirai meno la mia assenza.

T’affido alla tua stella.
Sapendo che da oggi sarà anche mia. E guardandola mi sembrerà di vederti . Seduta ad osservarmi chiedendoti se io sappia quanto forte rimanga il tuo amore.

M’affido alla certezza che dovunque la strada mi conduca la mia stella sappia illuminarla.

Questo racconto di è stato letto 6 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.