L'amica di mia zia 2.

Scritto da , il 2020-10-18, genere prime esperienze

Il giorno dopo zia telefonò che non poteva venire perchè aveva slogato una caviglia perciò io dovevo andare da lei e così feci, con tutto il necessario per la punturra. Arrivai da lei e constatai che stava meglio di me ed era perciò una scusa per il nostro scopo. Mi abbracciò e disse di farmi fare subito il necessario poi ci sremmo dedicati alle sue lezioni di sesso. Dopo l'iniezione sempre indolore per me mi abbracciò ed accostò il viso al mio sfiorandomi la guancia e picchettandomela con la lingua che subito forzò la mia bocca che aprii subito spalancandola come un forno e lei c'infilò la lingua ed andò a cercare la mia intrecciandola alla sua ed io provai sensazioni sconosciute che subito provocarono un'erezione del cazzo notevole. Lei mi prese in mano il mio arroventato pisellone che s'indurì ancora di più e poi iniziò a farmi un meraviglioso pompino o bocchino come si dice comunemente poi, dopo che le schizzai in gola tanta sborra, si ripulì le labbra e mi disse che era ora di farmi conoscere la sua fighina e così mi guidò con la mano la testa per mettermi con la bocca difronte alla pelosissima gnocca e mi spiegò che dovevo leccarla come un gelato e sfiorarle coi denti il clitoride per farla godere anche lei ed io eseguii le sue istruzioni e godei nel sentire il sapore agrodolce della sua figona, liquido viscido che mi riempì la bocca e dopo lei mi fece girare ed infilò la lingua nella mia bocca per gustare anche lei il suo succo di figa. Lei poi si sdraiò a pancia sopra e mi disse di mettermi col cazzo difronte alla figa e mi avrebbe guidato nell'introdurre il cazzo dentro di lei ed appena sentii la sua figa avvolgere il cazzo per la prima volta, subito mi venne spontaneo di avvicinarmi al suo viso e baciarla con piccoli baci sulle guance. Iniziai a scoparla lentamente ma poi la foga mi portò a possederla con velocità e lei, mentre la penetravo, mi guardava in viso e sorrideva dicendomi "bravo, bravo, così devi fare per godere bene!" ed io mi sentivo orgoglioso del suo complimento e gli davo con più impeto. Quando poi raggiunsi l'orgasmo le chiesi se potevo sborrarle dentro e mi disse di sì, così le schizzai una quantità indefinita dato il piacere che stavo provando ed anche lei certamente non rimase indifferente perchè notai che si mordeva le labbra perciò godeva anche lei. Dopo che il cazzo uscì dalla figa mi sdraiai accanto a lei sempre baciucchiandola sul viso e... quanto era bella mia zia, zia Anna! Ve la descrivo: un viso radioso, la bocca carnosa che avvolgeva il cazzo nel eseguire un bocchino meravigliosamente. Gli occhi splendidi verde mare, i capelli biondi, lunghi, smossi ricciolosi, un collo cigneo, il seno ben grande e sodo, la vita sottile, i fianchi ben rotondi ed il culo era una delle sette meraviglie di questo Mondo; la fighina pelosa come una giungla e le labbra rosso fuoco ed un clitoride grosso come un mignolino. Insomma: era proprio una strafiga!!. Rimanemmo un poco a guardarci poi le dissi che avevo nuovamente deisderio di scoparla elei subito si mise a cosce spalancate esi sditalinò un poco per creare gli umori di figa necessari per essere penetrata scorrevolmente e quando sentì che sborrava mi prese in mano il cazzo e se lo infilò in figa gemendo dicendomi di scoparla come prima, con tanta foga ed io mi diedi da fare e la scopai energicamente e, dopo che le venni tutto dentro, mi chiese se per domani volevo imparare anche ad incularla e così la mia prima lezione finì così e me ne tornai a casa con mia madre in apprensione per il mio ritardo ma m'inventai con lei che c'era molto traffico ed anche col mio motorino dovevo andare piano con attenzione e lei fi felice di sapermi prudente sulla strada ma invece è chiaro che avevo un giusto motivo: l'avermi scopato zia Anna la gran figona.

Questo racconto di è stato letto 7 9 1 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.