Con mia cognata c'è più gusto 2

Scritto da , il 2020-09-27, genere tradimenti

Dopo quella furibonda chiavata, io e mia cognata dovevamo fare i patti chiari….

“ senti Marietta, è importante che quello che è successo resti tra noi, se no succede un pandemonio…..siamo parenti e tua sorella di certo non ci perdonerebbe…”
“ si, lo so Loris, devo stare zitta…..me l’hanno detto in tanti, sai?....”
“ beh, questa volta te lo dico io….e mi devi capire bene…..adesso non si tratta di qualche tuo amichetto sposato che vuole rimanere in incognito….qui c’è in ballo la nostra famiglia, è diverso….guarda che sono guai anche per te….
comunque l’abbiamo voluto noi ed ora si tratta solo di stare zitti, ma anche e soprattutto attenti a non farci scoprire come due ragazzini con le mani nella marmellata…”
“ a me non piace la marmellata…..”
“ e chi se ne frega, Marietta!!.....dicevo tanto per fare un esempio!….e che cazzo!…..senti Marietta, tu adesso devi fare solo quello che ti dico io, capito?......non prendere iniziative e stai zitta su quello che facciamo noi due. Ma mi hai capito bene?...”
“ si Loris, ho capito…..non sono mica scema….non dico niente….ma noi due….ecco…..possiamo fare….cioè se lo vogliamo potremmo ancora…….”
“ scopare?......beh, vedremo….deciderò io in base a come ti comporti….mi devi ubbidire in tutto, ricordati….in tutto….decido io cosa fare…..e tu mi racconti tutto quello che fai, che dici e che senti, tutto quanto…”
“ si Loris, va bene Loris, decidi tutto tu Loris…..”
“ esattamente……così va bene….. tanto per cominciare devi dire a Camilla che vorresti venire a stare da noi, nella nostra villetta, perché adesso viene l’estate e ti piacerebbe fare il bagno in piscina….e poi a casa dei tuoi genitori stanno ristrutturando, quindi c’è anche un buon motivo per trasferirti a casa nostra…..oltretutto tu in questo periodo non fai un cazzo e quindi sei del tutto libera….”
“ a dire la verità il signor Bertolo l’altro ieri mi ha detto se voglio fare un periodo di pratica nel suo ufficio immobiliare, lui mi insegnerebbe il lavoro e mi darebbe anche una paga….non tanto però….”
“ il signor Bertolo è un gran figlio di puttana, sta cercando un modo per metterti sotto i suoi coglioni…..ma non l’avevi capito?....”
“ si…si.. certo che l’avevo capito….infatti pensavo di telefonargli per dire che non ci vado…”
“ cazzo….povero me….spero che qualche santo mi assista….però la vedo dura….”
“ che cosa vedi duro, Loris?”
“ il mio cazzo. Lo vedi?....e’ diventato ancora duro….quindi adesso prendilo in bocca e fammi un bel pompino con l’ingoio…..lo sai come si fa, vero?....”
“ certo che lo so, devo succhiare e quando vieni devo bere tutto senza sputare….me l’ha insegnato…..me l’ha insegnato…..accidenti, non mi ricordo più chi me l’ha insegnato…”
“ non importa, va bene così…..adesso succhia…..”


Camilla è stata contenta di avere Marietta in casa, ha detto che così la controlla meglio, vede cosa fa e la può anche aiutare a trovarsi un lavoro e magari anche un fidanzato serio. Nel frattempo può assicurarsi che tutte le mattine prenda la sua pillola….chissà perché ma non si fida molto…..
Io sono contento perché esco dall’ufficio e vado a casa per il pranzo, mentre Camilla rientra solo verso sera….ho tutta la libertà che mi serve per godermi la mia Marietta.

“ Marietta, ti sei cambiata?.....hai messo il grembiulino nuovo che ti ho comprato?”
“ si…adesso arrivo, Loris……….eccomi…come mi sta?....”

Marietta era uno splendore…..il suo grembiulino a fiori era di un’erotismo supremo….scollato e aderente sui seni e sui fianchi, finiva con una corta balza un po’ arricciata estremamente sexy. Il suo bel culo esplodeva nella sua perfetta rotondità, disegnando sulla stoffa le abbondanti natiche di gran femmina da monta.

“ per inaugurare il vestitino nuovo facciamo una cosina svelta….oggi ho un po’ di fretta…..mettiti in ginocchio sul letto….a destra, dalla parte di Camilla….così…..girati col culo verso di me…..”

Che spettacolo…..le ho fatto una foto veloce, poi sono andato a sollevare l’orlo del vestito e sono rimasto abbagliato. Uno slip bianco leggerissimo a tutto culo mi ha costretto più volte a deglutire….ero folgorato dall’erotismo del suo posteriore….
ho immerso prima le mani aperte e poi tutta la faccia in quel fantastico culone, leccandolo e baciandolo senza ritegno, in preda ad un irresistibile desiderio…..poi in un attimo ho calato pantaloni e boxer alle caviglie e ho appoggiato il cazzo al centro…..l’ho strofinato su e giù per un po’ ed ho sentito che Marietta iniziava a gemere di piacere.
Allora ho optato per un’ingroppata rapida. Per me fare una sveltina rappresenta uno sfogo sessuale molto intenso, con una componente di violenza erotica e trasgressione….è come se mi scopassi una bella donna appena vista passare per strada.

Ho abbassato sulle cosce le sue mutande, ho dato una smanettata al cazzo e l’ho appoggiato all’imbocco della figa. Marietta è sobbalzata ed io ho spinto con forza il mio cazzo sino a fondo corsa, facendo sbattere i coglioni sul suo culo……..ho dato alcuni lenti colpi di avvio, assestando in contemporanea due sonori schiaffi sulle natiche che hanno prodotto un suono forte e incantevole…

Ho abbrancato le tette con entrambe le mani e le ho impastate con decisione, da sopra il grembiule. Seguendo docilmente le mie direttive Marietta non portava reggiseno, così ho potuto gustarmi il suo seno abbondante e sodo facendolo ballare e sbattere…….due mammelle naturali di quella taglia sono un piacere impagabile e non si trovano facilmente…..danno alla monta un godimento supplementare, il cazzo diventa più rigido e dura di più….

Non ho pensato a protrarre l’ingroppata il più a lungo possibile……l’ho chiavata a tutta forza per tre o quattro minuti e appena ho capito che veniva ho affondato al massimo vibrando due colpi potentissimi e poi il colpo di grazia finale. Rimanendo conficcato nell’utero, ho scaricato i coglioni con cinque getti a pressione…..credo che Marietta abbia sentito le mie pulsazioni ed il calore della sbrodolata che ha invaso la sua vagina, poiché ha emesso un acutissimo strillo di piacere.

Un attimo per riprendermi dall’intenso godimento e poi, rimirando quel bel culo di femmina appena chiavata, ho ritirato il cazzo di colpo e provocato la fuoriuscita di un’abbondante colata bianca, che ha bagnato figa, cosce e lenzuolo.

“ cazzo, Marietta, tamponati la figa, se no facciamo un disastro…..se Camilla vede le chiazze di sborra son dolori……”

Più tardi, quando Camilla è tornata, mi ha voluto parlare…..

“Loris, sabato viene a cena il mio allenatore della palestra , è un gran bel giovanotto, mi sembra serio e mi sembra che abbia preso una cotta per Marietta…..in palestra le sta sempre addosso, dice che la ragazza è curvilinea e deve imparare ad allenarsi, per evitare di prendere peso….penso che abbia ragione….”

“ Ma Camilla…..Marietta è d’accordo per l’invito a cena?.....e poi come fai a dire che quel giovane le piaccia…..glielo hai chiesto?...”

“ si….ma mi ha risposto in modo un po’ vago…..non ci ho capito niente….comunque un invito a cena non è così impegnativo….intanto vediamo come si comportano…..”

Quando ho potuto parlare da solo con Marietta le ho chiesto di questo allenatore. Mi ha risposto che le fa una corte serrata…..in un paio di occasioni ha tentato di baciarla e di toccarle le tette. A lei il tipo non dispiace, ma per il momento dice che vuole solo me e nessun’altro……boh….chissà se è vero……comunque non vorrei che si impegnasse in una relazione proprio adesso che me la posso scopare a mio piacimento.

“ Salve a tutti, mi chiamo Augusto, per gli amici Gusto……grazie per l’invito….siete molto gentili……ciao Camilla, ciao Marietta…..buonasera signor…signor?...”

“ sono Loris…..ciao Gusto, ti stavamo aspettando..”

Camilla aveva preparato una cenetta veloce, senza troppo impegno….tanto era un ragazzo…..naturalmente sedeva a tavola vicino a Marietta, che indossava un abitino rosso corto ed era più figa che mai……Gusto era persino emozionato e cercava di conversare con lei…..ma il risultato era un po’ scarso.

“ Marietta, perché non mostri a Gusto le foto che abbiamo fatto il mese scorso?....un paio le hai anche messe in cornice in camera tua….avanti, fagliele vedere….”

Cazzo……Camilla voleva stringere i tempi e tentava di farli stare un po’ soli….dopo una ventina di minuti ho deciso di andare a vedere cosa facevano….
Per fortuna non se la stava scopando……e ci mancherebbe altro……però ho intravisto che le stava risucchiando la lingua tenendo strette le mani sul culo…..
Il primo istinto è stato di entrare e farli smettere, ma poi ho cambiato idea….e mentre tornavo sui miei passi ho formulato un piano d’azione……

“ Grazie della compagnia Gusto…..aspetta, ti accompagno alla macchina…..”
“ che gentile, Loris…..grazie…”
“ senti Gusto, adesso che siamo soli, ti vorrei parlare chiaramente……ho capito che ti piace Marietta e che magari sei interessato a lei…..ma vorrei sapere tu che intenzioni avresti…..se me lo puoi dire…”
“ vedi Loris, Marietta mi piace tantissimo e mi piacerebbe frequentarla….però non so se potrei impegnarmi in una relazione seria perché probabilmente tra sei mesi mi trasferisco a Dubai, mi hanno offerto un lavoro interessante in un grand Hotel di lusso per gestire una palestra…guadagnerei molto bene e poi mi piace l’idea di lavorare all’estero…”

“ ah….ho capito….quindi vorresti frequentare Marietta solo per breve periodo.
Ma allora non credo che dovresti tenerla impegnata…..”

“ No, però Marietta mi è entrata nella testa, Loris….non so se mi capisci….è diventata un’ossessione per me…..ci sto anche male per il desiderio che ho di lei…”

“ E’ chiarissimo Gusto, ho capito tutto….. ti devi togliere la voglia, in poche parole…..se no rischi di impazzire…..ti posso dire che non sei l’unico a subire quel fascino…..”

“ si, Loris, vedo che tra uomini si può parlare chiaramente…..più o meno è come dici tu…..io non so cosa fare…..divento pazzo….”

“ allora dai retta a me…fidati…..lunedi vieni qui all’ora di pranzo….mangiamo due spaghetti io, tu e Marietta e parliamo un po’…..magari mi viene qualche buona idea…”


Io, Marietta e Gusto eravamo in soggiorno, dopo un veloce pranzo.

“ Gusto, secondo te Marietta è fisicamente in forma o ha qualche chilo di troppo?...”

“ Io ho sempre detto a Marietta che ha un fisico magnifico. E’ di conformazione curvilinea e quindi è dotata di un sistema muscolare e di una massa grassa ben conformati e già maturi anche se ha solo 25 anni. Fisicamente è il suo momento migliore e dovrebbe cercare di mantenerlo il più a lungo possibile. Dato che la ragazza ha sempre un discreto appetito, direi che ha la necessità di smaltire l’eccedenza di calorie facendo semplicemente un buon esercizio fisico….deve rimanere sempre in forma e allenata, come fanno le donne dello spettacolo e le attrici, così eviterà di mettere su dei chili extra e manterrà per tanti anni questa forma incantevole che si ritrova “

“ hai ragione Gusto, Marietta è in gran forma fisica…..non si vede in giro facilmente una donna così ben messa ed attraente…..giustamente curvilinea ma soda. Guarda il suo culo com’è bello alto…..anche se ha la sua imponenza, la sua abbondanza….e le cosce non sono certo sottili, ma hanno una femminilità prorompente….tanto più che le sue gambe sono perfette. Alzati Marietta, fatti guardare bene…”

Marietta portava il grembiulino nuovo che io avevo già…inaugurato, corto e sensuale. Si è mostrata volentieri davanti a noi, allungati sul divano, facendo due passi sulle scarpette alte che le avevo fatto indossare…..era una delizia…..sul davanti la mancanza del reggiseno lasciava intravvedere completamente la forma e l’imponenza delle poppe, mentre dietro offriva uno spettacolo da mozzare il respiro. La pastosità e la forma rotonda del culo catturavano lo sguardo, il quale poi poteva scendere sulle belle cosce e poi fino ai polpacci carnosi e affusolati, regalando un’immagine di grandissima femmina, nata apposta per farsi guardare dal maschio e regalargli piacere.
“ Ehi Gusto…..sbaglio o la nostra Marietta ti sta facendo uno strano effetto?......mi sembra di vedere che il tuo pisellino stia alzando la testa…….”

“ ma che dici, Loris……ma no…..al massimo posso dire che Marietta è talmente bella che mi emoziona sempre guardarla…”

“ oh si, caro Gusto, si vede bene la tua…emozione…..ma devo essere sincero, anche a me Marietta fa lo stesso effetto…..vedi?....e non ti dico quando mi capita di vederla magari un po’ svestita per casa…..allora davvero per un uomo non è facile mantenere il suo self control……detto tra noi, qualche volta mi si rizza proprio e allora devo provvedere in qualche modo….fare qualcosa….”

“ ma qualcosa di che tipo, Loris?...”

“beh….dipende….ma facciamo un esempio pratico…..Marietta, tesoro, dato che sei così bella, non ti dispiace farti ammirare un po’ da Gusto?.....non hai niente di cui vergognarti, anzi…..”

“ ma Loris, Gusto mi vede già in palestra con il body e le gambe nude…..”

“ a maggior ragione non ti devi vergognare….hai solo un bel corpo da mostrare….avanti, fagli vedere come ti sfili il grembiulino “

Dopo un attimo di indecisione, Marietta ha obbedito al mio comando. Ha afferrato la stoffa in vita con le braccia incrociate e lentamente ha sollevato il vestito. Lo ha sfilato con grazia dalla testa e lo ha lasciato cadere a terra, scrollando poi la testa per sistemare i lunghi capelli sciolti, che le coprivano le spalle e i lati del viso.
Le grosse tette nude ipnotizzavano i nostri occhi, mentre Marietta rimaneva in piedi sui suoi tacchi alti con indosso solo un erotico e ridottissimo slippino nero.
Gusto era immobile e muto…..come paralizzato…..ma il suo cazzo era ormai disegnato sotto i suoi pantaloni per tutta la sua lunghezza.

“ bravissima Marietta, sei uno schianto…..adesso girati e calati le mutandine”

Marietta ha compiuto una elegante piroetta ed ha presentato ai nostri occhi spalancati il suo magnifico lato B. Il culo era ovviamente il centro dello spettacolo, ornato delle mutandine nere che coprivano parte delle abbondanti natiche e poi sui fianchi diventavano filiformi lasciando tutta la bianca pelle scoperta.
Quindi ancheggiando lentamente si è sfilata le mutande lasciandole cadere a terra e lanciandole in avanti con la gamba.

“ rimani così, Marietta…..lasciati ammirare….anzi, muoviti leggermente…..in modo molto sexy, mi raccomando…”
Gusto stava perdendo il controllo…..per lui era troppo….ho visto che aveva fatto uscire il cazzo….

“ ehi...vedo che la bimba ti fa molto effetto…..”

“ non resisto più Loris…..cazzo, ma tu vuoi farmi schiattare….. come si fa a reggere un simile spettacolo……non ho mai visto una figa simile in vita mia….e ti assicuro che ne ho viste parecchie…..”

“ ti capisco Gusto…..senti, se vuoi te lo puoi menare…..capisco che devi fare qualcosa, se no diventi matto….avanti allora, spogliati nudo…..io ti faccio compagnia…..”

Ci siamo messi nudi ed io ho acceso lo stereo, diffondendo una musica coinvolgente ed erotica…..

“ balla Marietta, lo sappiamo che sei bella…..facci vedere anche come sei brava….”

Marietta allora ha iniziato a deliziare i nostri occhi con dolci movimenti del corpo, mostrandoci le tette ondeggianti e il bel giardinetto triangolare all’incrocio delle cosce, alternando poi questo scorcio con quello del suo bel culone sodo che si muoveva dolcemente ed in modo estremamente erotico.

Gusto, rosso in viso, si stava menando il cazzo durissimo a tutta forza, capivo che era allo stremo……

“ Loris,ti prego…..non resisto proprio….fammela scopare….ti imploro…”

“ beh….non saprei…..dipende….ma se te la faccio scopare c’è il pericolo che poi ci prendi gusto, Gusto……e siccome non ti puoi fidanzare con lei, io e te dovremmo fare un patto….”

“ qualunque cosa, Loris, ma ti prego, fammela scopare….”

“ allora diciamo che se oggi te la lascio chiavare, tu ti impegni a non rompere i coglioni….la lasci stare e smetti di girarle intorno, tantomeno devi cercare di baciarla o di toccarle il culo in palestra…..guarda che poi lei me lo direbbe….per il periodo di tempo che manca prima della tua partenza al massimo ti posso concedere un’ingroppata al mese, ma qui a casa mia, in mia presenza…..”

“ accetto Loris….accetto….tutto quello che vuoi tu……”

“ bene….allora puoi alzarti e andare a baciarla…..poi ti dico io quello che devi fare “

Gusto allora si è precipitato sulla sua agognata preda, avvinghiamdola a sé e cercando avidamente la sua bocca. Marietta ha rivolto lo sguardo verso di me e solo dopo un mio cenno di assenso ha aperto la bocca e lasciato che la lingua di Gusto si avvinghiasse alla sua. Le mani del ragazzo sono però scese quasi subito ad avvinghiare il culo…….lo potevo capire….non si può slinguazzare Marietta senza impastare vogliosamente il suo culo…..è una cosa automatica, obbligatoria…..

Dopo la lingua Gusto ha voluto le tette…..le ha imboccate quasi con ferocia, gemendo di passione……le ha baciate, leccate a sua completa volontà, saziandosi di lei…..

“Gusto, vieni a sederti sul divano adesso…..forza…e tu Marietta inginocchiati davanti a lui..”
“ in ginocchio?.....perchè Loris?....cosa devo fare?....”
“ secondo te cosa deve fare una donna in ginocchio davanti ad un cazzo duro?”
“ mah….non so….magari lo potrebbe….prendere in bocca….forse….”
“ brava Marietta….hai indovinato….adesso puoi prenderti il tuo premio”

Marietta allora, obbediente, ha subito impugnato il cazzo, gli ha dato una breve menata e se l’è infilato tutto in bocca.

“ aaaahhh….cazzo…Marietta….aaaahhhh…..che goduria…..che bello….mi fai godere tesoro…..succhia Marietta….succhia….ma non troppo veloce, se no vengo…..succhia piano e fino in fondo…..brava….così tesoro…..succhia il cazzo del tuo Gusto…..aaaahhhhh……….”

La visione di Marietta alle prese con la pompa era qualcosa di indescrivibile…..i capelli coprivano quasi tutto il suo viso, la sua testa eseguiva alla perfezione il lavoro di bocca con ritmo lento e preciso……la sua schiena lucida mostrava un erotico avallamento fino alla vita stretta, dopo di che il suo culo nudo emergeva orientato in alto sopra le belle cosce…..bellissimo, perfetto nella sua rotondità, era il culo più bello e femminile che avessi mai visto…..io lo stavo ammirando menandomi il cazzo, seduto sul divano di fianco a Gusto che impazziva di piacere….

Ho deciso di cambiare punto di vista, quindi mi sono alzato e mi sono messo dietro a Marietta. Da lì la vista era, se possibile, ancora più fantastica. Vedevo la sua testa andare su e giù e la figa lucida di umori….la troietta stava morendo di voglia…..era pronta per essere montata e inseminata…..

Allorchè senza preavviso le ho fatto sprofondare il mio cazzo in figa da dietro, Marietta ha interrotto la pompa per lanciare un grido di sorpresa….

“ aahhh….Loris…..aaahhh……com’è grosso….aaahh….”
“ continua a pompare….avanti…..non devi smettere……non pensare a quello che faccio io……”

La chiavata trasgressiva mi stava facendo sbarellare di godimento……che piacere sconvolgente…..era una tripletta fantastica…..ho continuato a spingere in quella figa calda e stretta, aumentando il ritmo fino a che non è diventato travolgente……insostenibile…..
Allora mi sono fermato, restando conficcato dentro di lei.

“ Gusto, adesso puoi anche venire……cedi pure….schizza tutto in bocca a Marietta….lei sa che deve bere tutto….”

Con un grido soffocato e un lungo gemito di agonia, Gusto è venuto in bocca alla ragazza, fiottando senza ritegno i suoi lunghi getti. Lei si è bloccata tenendo il cazzo quasi in gola, con ottima tecnica di brava puttanella……ha ricevuto tutta la sua benedizione gonfiando un po’ le guance per contenere tutto il liquido…..quindi ha mollato il cazzo e dischiuso leggermente le labbra, lasciando fuoriuscire una piccola colata bianca che è gocciolata sulle tette….. infine ha richiuso le labbra ed ha inghiottito con diligenza la lunga sorsata di sborra ancora calda.

“ non ho mai goduto così tanto in vita mia….vieni qui Marietta….baciami ancora…”
“ aspettate……e io?......dovrò pur sborrare….o no?......vieni dal tuo Loris, Marietta….e continua la pompa con me…..”

Gusto ha allora assistito a sua volta allo spettacolo di Marietta che succhia il cazzo….lo spettacolo di alto valore erotico ha suscitato un’altra impennata del suo attrezzo ed allorchè io, dopo alcuni minuti di intenso piacere, ho mollato le redini offrendo ancora da bere alla cognatina, Il cazzo di Gusto era di nuovo sull’attenti e pronto per una nuova sessione.

“adesso andiamo in camera da letto…….”










Questo racconto di è stato letto 6 3 9 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.