Incesto zoofilo 2

Scritto da , il 2020-07-29, genere zoofilia

sentii la porta della mia camera aprirsi alle mie spalle e una voce furiosa urlare: COSA STAI FACENDO!?
Istintivamente mi girai buttandomi sul letto , cercando un cuscino per coprirmi le zone intime , Kriss spaventato scese dal letto e sguscio' fuori dalla stanza (come per dirmi, bon ora veditela tu)
col volto rosso pieno di vergogna dissi:
>
mia madre ribattè:
>
ancora con il rossore in viso le dissi che la mia migliore amica , lo faceva e che era una bell'esperienza.
Se la tua amica si butta nel fosso, devi buttarti anche tu ? replico' mia madre, ora vai immediatamente a lavarti e frega bene , altrimenti i germi non vengono via...
mi alzai dal letto e timidamente andai verso il bagno.. e mia madre venne con me.
mi sedetti sul bidet ed iniziai a lavare la mia patatina ancora piena di umori , e tra me e me pensavo: cazzo, proprio sul piu bello, stavo quasi per venire ancora, mentre insaponavo la mia fighetta ripensavo a quel che fino a pochi istanti prima stavo facendo.. e quell'insaponata si trasformo' prestissimo in un ditalino (dimenticandomi completamente di mia madre che era li a guardare)
il mio piacere, venne interrotto ancora dalla voce stridurla di mia madre che impreca: non verra' proprio via nulla cosi; lascia fare a me.
istanti dopo senti la mano di mia madre sfregarmi con forza la patatina , a stento trattenni i gemiti , ma chiusi gli occhi e cercai di godermi a pieno quel momento.
pochi istanti dopo mia madre iniziò a rallentare e il suo lavarmi, non era piu' cosi cattivo ma divennero quasi carezze, sentivo l'acqua calda del rubinetto scivolare sul clito, e la mano dolce di mia mamma che mi accarezzava...e poco dopo mi disse: beh , ti ho interroto,almeno lascia che finisca io il lavoro.
Chiuse l'acqua e e mi alzai e mano nella mano andammo nella mia camera
mi fece coricare sul letto e pochi istanti dopo senti la sua bocca calda sulla mia patatina tremolante, sentivo la sua lingua che esplorava tutto il mio sesso ed era una sensazione meravigliosa.
Iniziai a rilassarmi per godermi a pieno quel momento , era mia madre, ma la stava leccando divinamente e al momemtno poco mi importava... , poco dopo mi disse:

con la voce tremante risposi: no mamma,
e lei ribattè:

Questo racconto di è stato letto 6 0 6 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.