Una sera con un'amica

Scritto da , il 2020-03-19, genere etero

Era estate,una sera bellissima,si organizzò una festa a casa di amici di famiglia e io accettai di venire. Era una festa in piscina per tutti infatti molti degli invitati si buttarono in piscina qualche ora dopo mangiato qualcuno probabilmente andava anche brillo. Io avevo già fatto il bagno con la mia amica Federica,lei era alta più o meno un un metro e settanta capelli biondi e lunghi una terza di tette e un culo da favola a me piaceva già da quando eravamo piccoli ma non ho mai avuto il coraggio di dichiararmi. Quando tutti andarono in piscina io non ne avevo più voglia e quindi cercai Federica e dopo un paio di minuti la trovai nella sua stanza sdraiata sul letto seminuda.Iniziammo a parlare inizialmente di come andava la vita ecc... poi però iniziammo a parlare del più e del meno e tra risate e scherzi ad un certo punto mia madre mi dice che con la madre della mia amica e con altri amici che erano lì dovevano andare ad un concerto la sera dopo a San Siro e quindi dovevano partire alle 2 di mattina e siccome erano già mezzanotte passata mia madre mi dice di dormire dalla mia amica e poi di tornarmene a casa a piedi e che sarebbero tornati dopodomani verso sera. Dopo un po' rimasti soli, mi alzai dal letto dove ero seduto a parlare con lei mi andai a prendere una sigaretta e la accesi poi mi coricai sul letto dove ero seduto in precedenza e guardando il soffitto con la sigaretta in bocca,con la coda dell'occhio vidi che lei mi fissava prima che finissi la sigaretta lei mi chiese di lasciarle 2 tiri e così feci quindi andai sul suo letto ci coricammo e dopo quei 2 tiri buttò la sigaretta a terra. Dopodiché siamo rimasti fermi a guardarci negli occhi per un paio di minuti e ad un certo punto lei mi limona e il mio cazzo intanto diventava durissimo poi dopo un po' le tocco il culo e lei si spoglia togliendosi la camicia del fratello che si era messa si foglie le mutandine e mi dice di spingerlo dentro e senza esitazioni obbedisco rimaniamo così per una mezz'oretta e quando lei viene inizio a dare i colpi di pre-sperma anche io così le dico che sto venendo e lei mi dice di venirle in bocca ma talmente forte l'eccitazione che non afferro completamente il messaggio così lei si scolla e me lo succhia prepotentemente quando dopo qualche secondo le sborro dentro la bocca e per evitare che sputasse le continuai a mettere il cazzo in bocca così ingoiò e tolsi il cazzo. Ci fumammo una sigaretta tutti e due esausti ma soddisfatti uno dell'altro poi prima che lei si addormentasse mi chiese di leccarle le tette e così feci poi quando si addormentò la baciai e mi addormentai pure io poco dopo. In tutto il tempo in cui siamo stati soli, abbiamo continuato ed è stato sempre bellissimo.

Questo racconto di è stato letto 2 1 6 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.