Insaziabile Milly, scommettiamo?

Scritto da , il 2019-07-02, genere etero

storia Vera
Sono ormai giorni che mi ha ripreso la mia insaziabile voglia di Milly e la spingo sempre più oltre. Più la spingo più lei gode come una porca e questo fa bene a me a lei e ai miei istinti….La passione per il sesso è fantastica quando si esprime senza limiti e Milly questi limiti non li ha...non ha senso del pudore, non ha confini….lei adora solo il cazzo in tutti i modi possibili e anche in quelli impossibili. Dalla mia performance in trio insieme a Mirko….dopo che Milly ha visto la mia superiorità...viene come una scolaretta a perdere il mio cazzone senza creare alcun tipo di problemi. Io la chiamo in qualsiasi momento in cui voglio e lei prende la macchina e viene a prenderlo, poi a seconda di come si comporta decido se lasciarla dormire con me oppure se la rispedisco via. E’ stato in una notte in cui lei era stata particolarmente brava e disponibile che avevo deciso che lei potesse rimanere nel mio letto e lei mi aveva detto che la incuriosivano i rapporti omosessuali fra donne. Come facevano le lesbiche a soddisfarsi….non sapeva darsene una ragione e mi aveva detto che iniziava a desiderare ….avrebbe voluto provare…...e mentre io pensavo lei mi prese con la sua lingua la bocca. Scese giù e mangiò il mio cazzo in un bocchino senza pudore. Ebbi solo la possibilità che era una cagna e lei aperta la bocca mi aveva detto più cagna o più porca...Io avevo sorriso mentre lei continuava a pompare. Ora doveva solo succhiare, mentre io le tenevo la nuca, carezzandole le orecchie. Milly mugolava compiaciuta mentre il mio cazzo era grosso nella sua bocca. Continuava anche se sapeva che io non sarei venuto. Lei aveva un fisico importante, forme generosissime ma si muoveva benissimo e io provavo piacere a sentire come mi succhiava l’anima. La staccai e lei sembrò impazzire. Iniziò a strepitare mi disse di prenderla perche lei era la mia Troia voleva sentirsi mia….violata come una cagna, si era messa doggy style e mi chiedeva di incularla, aprirla, riempirla.
Io ero affamato e mi tuffai leccando e cicciando prima il fiorellotto bucotto del culone e Milly urlava aprendosi il culo. Questa volta il suo buco del culo aveva inghiottito irreparabilmente il mio cazzo e partii con forza e vigore… in questo continuo contatto palle contro natiche...sempre più forte, in maniera selvaggia a spaccare il culo. Erano affondi continui e Milly urlava di piacere.
Era fantastica l’inculata con lei che veniva e urlava, urlava e veniva e quando sono venuto dentro il suo intestino non ho voluto staccarmi ...ero così eccitato che ero partito per la doppia e lei mi ha staccato dicendomi che lei non era pronta ai miei ritmi con doppiette e triplette….quelle cose si era abituata a farle con me ma non era più allenata ad inculate di una ora e più. Per cui ero rimasto con il cazzo ritto mentre lei continuava a ripropormi la solita idea che ormai era una fissa…… il rapporto con una altra donna come si fa?
Le avevo detto che era una vera porca….una cagna libidinosa e lei aveva sorriso e mi aveva detto di si. Visto che non ci si sbloccava da questo pensiero le ho fatto vedere qualche filmino con le mie donne e lei è rimasta particolarmente colpita da Zina ed Evanghela. Mi aveva chiesto di Zina e io le ho detto che dopo un triangolo perso con Evanghela non ci eravamo più visti...e neanche sentiti. Milly ha commentato che era un peccato, Zina la faceva arrapare e mi ha detto che la porcaggine sua e quella di Evanghela erano senza limiti. Io le ho tranquillamente risposto che Evanghela effettivamente era una grandissima porcona ma Zina no….potevo scommetterci sopra qualsiasi cosa… avevo imparato a conoscerla dentro. A quel punto Milly aveva fatto una risata fragorosa e mi avevaq detto: quanto scommetti? E io le avevo risposto che non conosceva le donne… Milly ancora sorridendo mi aveva detto: la scommessa oramai è fatta….sceglierò io il mio premio...dopo averla vinta….tu intanto dammi il numero di Evanghela e di Zina e lascia fare. Io le avevo sorriso ...dicendo…. Si si, va bene...se poi perdi però sei mia schiava sessuale per due anni? OK AVEVA RISPOSTO E SORRIDENDO AVEVA DETTO….TANTO LO SONO LO STESSO VISTO COME MI PRENDI.
Si era rivestita e dopo un caffè se ne è andata.

Questo racconto di è stato letto 3 8 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.