Per mia moglie feci anche l'idraulico 3.

Scritto da , il 2019-04-15, genere etero

Al mattino esco di casa convinto di andare, come sempre, a lavorare; salgo sul furgone e, invece di andare dal corriere che mi dà lavoro da anni, vado dritto sotto casa di Grazia e le telefono dicendole che mi trovo "casualmente al suo portone per consegne. Mi dice di salire subito da lei e, quando la vedo, ...indossa reggiseno rosso, slippino rosso, reggicalze nero e calze grigio fumè. La abbraccio e ci baciamo in bocca avidamente, intanto sento il mio cazzo crescere velocemente e, senza indugiare, la prendo in braccio e la porto in camera dove le slaccio il reggiseno e le sfilo le mutandine, poi mi spoglio completamente e ci sdraiamo sul letto. Dopo una leccata di figa la scopo violentemente e, nonostante i suoi lamenti di dolore, la sento sborrare fiumi di umori che scolano fino al buco del culo ed io la faccio rigirare e la inculo senza esitare e pompo fino a sborrarle tutto dentro. Ci lasciamo riposare un poco rimanendo abbracciati ed io le dico di doverle chiedere una cosa, ovvero, vorrei scopare la ragazzina che sò benissimo non essere sua nipote. Lei mi confessa in verità di essersi accorta benissimo che avevo osservato la ragazzina con occhio libidinoso ed aveva nei suoi progetti, di farmela incontrare casualmente da lei a casa sua; così prende il telefonino e le chiede di venire da lei. Dopo pochi minuti eccotela arrivare e Grazia va ad aprirle la porta. Poco dopo la vedo completamente nuda entrare in camera e venire a sdraiarsi vicino a me. Si gira e mi abbraccia ma io sono ammaliato dai suoi piccoli seni che vado a stringere con le dita e le accarezzo i capezzoli che subito s'induriscono; passo poi a stuzzicarle il clitoride che si erige cominciando a fare provocare gli umori che fuoriescono in quantità e, mentre scendo a leccarle la fighina, Grazia si sdraia accanto a lei e le ficca la lingua in bocca mentre le stringe i seni. Lei geme ansimando e mi arriva in bocca una sborrata continua tanto da riempirmi le narici e farmi starnutire schizzandole tutto in pancia ma sono così eccitato che le spalanco le cosce e le infilo il cazzo in figa facendola sussultare e gemere paurosamente. La scopo ansimando ma godendo da morire e, quando me ne vengo, vedo la mia sborra straboccare dalla figa e, approfittando che sta lubrificandole l'ano, la rigiro e la inculo violentemente e lei grida di dolore e di piacere insieme. Grazia le lecca i seni e le stuzzica il clitoride poi, quando vede che mi sono fermato per sborrare anche nel culo, mi chiede di essere inculata ed io estraggo il cazzo dal culo della ragazzina ed inculo Grazia ma sono a corto di sborra e, per ricaricarmi, tiro fuori il cazzo dal suo culo e dico alla ragazzina di farmi un pompino, così, dopo pochi attimi, mi sento "ricaricato" e rimetto il cazzo in culo a Grazia, contemporaneamente La ragazzina si mette a leccare la figa a Grazia ed io, al momento dell'orgasmo, passo il cazzo al culo della ragazzina e borro in parte da lei poi il resto se lo becca Grazia in bocca. Trovandomi assai stremato, ricordandomi del distinto signore che sculacciò la ragazzina, mi venne la voglia di sculacciarla io e lo feci senza il suo consenso ma lei dall'inizio si lamentò e Grazia mi disse di smetterla ma, sentendomi molto eccitato, passai a sculacciare lei e la ragazzina si recò al bagno per rinfrescare le sue chiappette rosse e brucianti. Grazia si mise a piangere supplicandomi di smetterla e, dato che la cosa mi aveva ben ricaricato le enrgie, la scopai con frenesia e smisi improvvisamente per passare a sfondarle il culo. Lei gemette di dolore ma poi mi disse di pomparla con più foga così la feci gridare ma di piacere. Sborratole tutto dentro, mi misi a baciare le coscette della bambolina che mi chiese di scoparla ancora ma dovetti dirle di no perchè avevo anche da riservare le energie per mia moglie al ritorno a casa prima e dopo pranzo!

Questo racconto di è stato letto 1 8 2 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.