Erotici Racconti

Amir, un bel Nigeriano molto furbo

Scritto da , il 2018-06-13, genere gay

Entra nel mio bar un bellissimo uomo di colore sui 30 anni,mi chiede di comprargli qualcosa,lo guardo era veramente bello,alto almeno 1,95 con delle mani allucinanti,pensai subito,se a quelle mani,figuriamoci del cazzo.....!
Non compro nulla,ma gli allungo un 10 euro,oltre offrire al mio bel nero una bella birra grande.
Mi ringrazia,mi dice di chiamarsi Amir e di essere Nigeriano,poi con modi molto carini mi saluta e mi augura una felice giornata.
Nel pomeriggio Amir ritorna,anche questa volta molto sorridente,visto che stavo mettendo le sedie apposto,mi chiede se stavo chiudendo,si rispondo ma tra un oretta,mentre e' al cellulare,gli porto un altra birra e altri 10 euro.......
Non credo che ci vuole molto per capire che ero molto interessato a lui.......
Mi vuole regalare una collana,sentendosi in debito,ma gli dico che non voglio nulla,allora insiste,mi offre un bracciale da donna,dai questo a tua moglie!
Io spiego ad Amir che non avevo una moglie,ne una fidanzata....allora il gigante di colore mi domanda il motivo,perche' non hai moglie?
La mia risposta e' secca,perche' a me piacciono gli uomini!
Per un breve tempo lo vedo stranito,poi mi chiede cosa mi piacesse,nel suo modo di spiegarsi e parlare,mi disse se ero donna oppure marito,risposi che mi piace il sesso,ma di essere piu' donna,che mi piace il cazzo e basta!
Mentre continuo a lavorare e lui a telefonare a qualcuno,mi guarda,e mi chiede se ero mai stato con uno di colore.....
Sai,mi dice Amir,gli uomini neri sono molto dotati!
Si,sapevo di questo,ma rispondendo al giovane nero,spiego che una volta ero stato con un ragazzo nero ma non era molto dotato!
Lui ascolta e si tocca il pacco,si vede a vista d'occhio la sua forma molto generosa,sorrido e gli do' una pacca sulla spalla,intanto entro nel bar,sono passati circa 50 minuti,e chiudo la porta del bar,metto il cartello chiuso,e Amir rimane dentro il locale,a questo punto Amir si sbottona i pantaloni e tenendo in mano il suo grosso cazzo duro,mi chiede se fosse di mio gradimento,poi mi invita a toccarlo!
Un cazzo duro e doppio come non vedevo da tempo,almeno 26 cm di ferro......che mi accingo a leccare e prenderlo in gola a rischio di affogarmi,mi fermo un attimo solo per farlo spogliare nudo,lo voglio vedere in tutta la sua grandezza fisica,mi eccitano i suoi piedoni,inizio a leccarli tutti salendo alle gambe e alle palle,lui intanto mi infila un dito il culo che mi sembrava un cazzo di 20 cm!!!!mi allarga bene,mi chiede se avessi della crema che per fortuna avevo,e mi trovavo due dita nel culo che al confronto mi sembrava di essere impalato da rocco Siffredi,ma adesso il mio buco era bello allargato e lubricato,mi mette a pecora,sento la sua grossa cappella affondare nel mio culo,mentre sento entrare cm dopo cm tutto il suo cazzone,Amir mi strizza i capezzoli,urlo dal piacere,stavo godendo come una vera zoccola mentre mi stavo facendo sfondare il culo,Amir che mi inculava senza preserbativo,venne urlando anche lui,e il mio culo fu' riempito da un mare di sperma caldo e intenso,uscito dal culo,iniziai a pulire con la lingua quel cazzo fantastico,poi Amir si lascio' baciare,e sborrai anche io,un cazzo cosi' penso di non averlo mai preso!

Questo racconto di è stato letto 2 3 7 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.