L'evidenza della tua assenza

Scritto da , il 2018-02-07, genere poesie

L'Orologio a parete scandisce il passare dei minuti nel silenzio assordante di
tarda sera,fino a ieri sera l' unico rumore nella mia stanza da letto era il dolce
cigolio della rete sotto il materasso,ed il continuo "sbatacchiare dei nostri organi
sessuali che affondavano le loro forti sensazioni e la loro libidine in un unico
movimento dentro/ fuori condiviso da entrambi! Poi stamane all'alba te ne sei
andato alla chetichella,e per tutta la giornata non ti sei più fatto vivo! Ora è quasi
ora di andare a dormire,non ho affatto voglia di guardare la TV, è tutta la giornata
che stringo in mano inutilmente il mio cellulare,aspettando un tuo segnale,anche
un minimo cinguettio! L' orologio a parete nella sala continua imperterrito i suoi
battiti a scandire il trascorrere inesorabile dei minuti,mentre i miei occhi ormai
si stanno lasciando andare,delusi dal l'evidenza della tua assenza!

Questo racconto di è stato letto 8 0 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.