Tacco 12 e quel tubino rosso

Scritto da , il 2016-11-20, genere tradimenti

Per motivi di orari di lavoro non è mai stato semplice godere del tempo libro insieme la mia compagna .
Ha un attività , un esercizio commerciale , vende abbigliamento , accessori ed intimo femminile.
Se voglio vederla devo andare ogni tanto nel suo negozio , ogni tanto però, perchè la clientela è femminile e darei nell'occhio .
A me le donne sono sempre piaciute che ci posso fare...
Entrai un giorno , era quasi a chiusura , la salutai con un bacio ed un sorriso , si avvicinò una ragazza chiedendo di poter provare un abito da sera , di quelli aderenti a tubino ed aggiunse :
" Sei fortunata , oggi gli uomini mancano di attenzioni , troppo concentrati su se stessi , stanno
quasi diventando capricciosi come noi donne " , rivolgendosi alla mia compagna.
Rimasi vago ma Le guardai , il tacco dodici e quel tatuaggio che si sviluppava sulla caviglia .
Attenzioni , giusto ?
La mia compagna si avvicinò al camerino , alla richiesta di un altro capo mi chiese se potevo portarlo io alla ragazza , era arrivato nel frattempo un corriere per la consegna di un ordine .
Mi attivai , le lasciai il tubino di colore rosso , un sorriso abbagliante mi accolse , le dissi velocemente se mi lasci il numero ti chiamo e con questo vestito ti porto a cena o dove vuoi tu .
Si vede che in borsa aveva una penna e nel rendermi il tubino nero, aprendo la mano c'era un pezzo di carta e il suo numero impresso con penna rossa .
Velocissimamente, e per fortuna la mia compagna non si occorse di niente, lo misi nei pantaloni
avvertendo già un erezione non male.
Andai a casa , aspettai un ora circa e le mandai il messaggio , dal bagno , con il silenziatore inserito sul cell... , lei mi mandò la foto , così vestita vado bene ? Direi ....risposi , ero in bagno ...
il resto si capisce , un momento di fragilità....per fortuna schizzai basso...
Una gnocca da paura , neanche rifatta al computer ...poteva venire meglio , madre natura l'aveva baciata ed io volevo baciarla in ogni parte del corpo .
Fissammo l'uscita , accettò anche la camera matrimoniale , giusto perchè bevendo era necessario non correre rischi alla guida . E se la tirò per tutta la cena , un contatto ci fu soltanto per sfilarle la giacchina rosso fuoco che teneva sulle spalle.
Mi fido di te mi disse ma non farti strane idee, quando entrammo in camera , inoltre mi sente un pò la testa . Si fece una doccia e come Mamma l'ha fatta mi passò davanti .
Certo lo fai apposta , sono anche impegnato , posso fare l'amico con una così , o dirti ci dobbiamo conoscere meglio ? Io ero in mutande , il cazzo non capiva più niente ed io ero pronto con un olio per massaggi .
Lo vide e disse ? cazzo duro ma metodi morbidi ? vuoi farmi un massaggio ?
Si , carina .
Scivolai lieve sulla su pelle , dopo iniziò a baciarmi ovunque , potevo anche stare fermo... ad un certo punto si allontanò e di fronte a me iniziò a masturbarsi , con parole non tenere inveii sulla mia compagna .
La cornuta non è buona neanche a scegliere gli articoli , ci compro poco , bene che sei capitato tu..
Baciami sulla bocca come hai fatto con Lei , io sono eccitata all'idea di rubare un uomo ad una donna che non se lo merita...
Tu bene non stai , risposi , ma vedo che mi fai stare bene ...quindi a tua disposizione.
Iniziò a menarselo in bocca , poi in culo , trovai nella sua borsa un vibratore rosso , fissata che mai con questo colore , la porca in calore ansimava ....ogni suo buco lo stavo penetrando con piacere .
Il mio cazzo era uno spettacolo , un pendolino che dava colpi su e giù nella sua passorina depilata , un 'albicocca profumata che si bagnava sempre più .
Con la mia mano premevo il vibratore nel suo ano , le sue grida erano un orchesta di armonia
e goduria assoluta.
Troia che troia , cambiammo posizione , si mise a percorina ed iniziai a penetrarla con gioia infinita , mi disse di tapparle la bocca e di chiamare in negozio la mia compagna , tanto ti risponde subito mi disse , chi cazzo vuoi che ci vada... si entra dentro e c'è una musica di sottofondo pare un funerale....
In fondo mi eccitava , si eccitava anche Lei , ma io non ero da meno , Le dissi che in cambio volevo che ingollasse il mio seme e che era intelligente non far sentire la sua voce ..
e che volevo scoparla di nuovo in altri giorni .
Siiiiiiii ....ma ora chiamala .
Rallentai il ritmo , vedevo nel vetro questa puledra impazzita a 90 , i suoi occhi spalancati di eccitazione , ed io che mi accingevo a fare la telefonata.
Un tradimento alla grande , con i fiocchi....
Ti avviso che ritardo , mi ero dimenticato di dirti che dovevo cambiare le ruote alla macchina , quelle invernali , 4 , ci impiegherò un pò .
Ok rispose , mentre l'altra si staccò da me , felicissima spalancò le gambe come quando apri le finestre , mi indicò di baciarla di nuovo , poi finii come avevamo pattuito .
Ingollò tutto , quando ritornai in camera , con sorriso beffardo aggiunse :
Mi passi quel tubino rosso.... dai usciamo a fare un passeggiata , poi ci rinchiuderemo di nuovo
un altro giorno da qualche parte a fare sesso .
Mi piacerebbe venisse anche Lei...

La salutai , cancellai le telefonate intercorse , guardai il suo di cellulare , e non c'era traccia di niente .
Le chiesi , può darsi che sei impegnata anche tu ? potevi , altrimenti tenerti le cose scritte , oppure fai così anche con altri , e non vuoi farti scoprire...?
Diventò rossa , più del tubino , più del vibratore e disse :
Ma ti pare che posso far leggere messaggi a mio marito ? Lui va a caccia di uccelli ad Ottobre
ed io invece ne cerco... ma solo ad Ottobre , poi torno fedele... , e sono uccelli un pò diversi, possono chiamarsi annche nerchie , pannocchie , siluri...
Sono mesi dove mi apro ad ogni ipotesi...hai visto , no ?

Salutami la commerciante di pannina ...concluse...
Tu...il cacciatore risposi, mentre si rimetteva il tubino e quei tacchi vertiginosi .

Questo racconto di è stato letto 6 7 6 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.