Mio figlio, il superdotato

Scritto da , il 2016-10-21, genere incesti

Dalla relazione con mia moglie è nato un bel maschietto adesso tredicenne,ma lei aveva avuto dal precedente compagno un altro maschio che ormai considero mio figlio,ha 19 anni,ma sta' con me da 16 anni. È di colore in quanto sia la madre che il padre sono brasiliani.Si chiama Carlos,ha un grande successo con le ragazze in quanto è molto carino e per il suo fisico,aggiungo io anche per il grosso cazzo che si ritrova! Infatti vedendolo più volte sotto a doccia e in camera nudo,ho potuto constatare le sue generose misure. Un cazzo notevole,a riposo sarà almeno 18 cm e poi è bello doppio,un giorno in camera lo sorpresi farsi una sega e il suo cazzo in erezione supera abbondantemente i 27 cm.......... Mia moglie è partita per il Brasile,la sua amata mamma è malata e insieme a lei è partito mio figlio Rubens ,il maggiore ,impegnato con e titolare bella locale squadra di calcio è rimasto con me. È proprio in questi giorni che siamo soli,è successo quello che forse non avrei voluto che succedeva........Carlos mi sorprende a vedere un dvd porno,un porno bis ex quindi con scene omosessuali! Si siede accanto a me e insieme ridendo e scherzando ci guardiamo il porno. I nostri cazzi sono duri,io inizio a masturbarmi.Carlos mi imita,il suo cazzone mi turba,non riesco a staccare lo sguardo su quel bastone nero e duro,chiedo a Carlos se posso segarlo,lui annuisce con la testa,io lo sto masturbando e gode,con la testa appoggiata al divano e gli occhi chiusi,il ragazzo si abbandona al piacere della mia sega,avevo in mano un cazzo bellissimo,mai visto prima,non riesco a fermarmi,lo prendo in bocca,e iniziò a farmelo scivolare in gola,succhio quel cazzo con una passione che neanche una Troia lo farebbe,Carlos. Apprezza e sento la sua mano sulla mia testa che spinge a fondo per farmelo entrare tutto ! È un ragazzino,ma sembra piacergli molto,dimenticando tutto e ornai perso si lascia andare ,mi sborra in bocca schizzando un fiume di sperma,anche io ormai fuori di testa ,leccai e ingoiai tutto,con enorme stupore di mio figlio . Ci alzammo per lavarci,ma in bagno Carlos ,mentre ero chinato a raccogliere le ciabatte ,comincio ' a strusciarmi il suo cazzone ancora barzotto sul mio culo,lo lascia fare,ma quando sentii la sua cappella di nuovo dura spingere sul mio buchetto ,iniziai a capire cosa voleva....presi del sapone liquido e mi bagnai il culo per ricevere quel cazzone,mi prese bene,in un colpo solo lo sentivo entrare in culo tutto,piano piano ,mi pianto' tutti i suoi 27 cm di carne dura in culo! Iniziando una lunga scopata,Carlos sembrava esperto,come se lo avesse fatto sempre ,dopo essere venuto almeno tre volte ,anche io ero sfinito,ci buttammo nel lettone e Carlos mi disse che si era inculato molti ragazzi suoi coetanei e altri più grandi,molti lo avevano pagato ! Ecco che scoprii dove trovava tutti quei soldi! Io che ero preoccupato,piuttosto che un ladro,preferivo che fosse un escort! Ma intanto avevo scoperto un giovane amante con cui divertirmi quando voglio. Con quel cazzo che si ritrova......avrà forse bisogno di un agente? Ahahah

Questo racconto di è stato letto 2 9 7 4 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.