Erotici Racconti

Amico di Cinzia

Scritto da , il 2016-10-09, genere zoofilia

Cinzia ormai da tempo era abituata a rapporti con cavalli, ma non e' possibile accogliere continuamente i cazzi equini perche' per quanto la figa possa essere abituata, alla fine l'incidente e' dietro l'angolo e prima o poi ti ritrovi al pronto soccorso per dei punti di sutura che devi pur giustificare.
Per sentirsi piena, Cinzia aveva iniziato a provare ad avere rapporti con il nostro splendito maremmano ma, con molto piu' piacere, con un bellissimo bastardone dei nostri amici.
Il rapporto con un cavallo e' devastante, nel senso che devi essere pronta a ricevere in figa un cazzo di dimensioni note oli ma sopratutto devi essere pronta a poter sopportare la penetrazione violenta di un cazzo molto, ma molto piu' lungo di un cazzo umano.
Pero', mentre un rapporto con un cavallo sia perfettamente programmabile, quello con un cane non lo e'.
Il fatto e' che il cane, quando penetra nella figa, inizia a ingrossarsi e diventa impossibile fare uscire il cazzo canino dalla figa fino a quando quello non si sgonfia.
Cosa significa? Significa che se decidi di avere un rapporto completo con un cane, devi avere a disposizione un bel po' di tempo, non programmabile, per essee sicura di poterti liberare del cazzo che ti trapana.
Cinzia non e' certo una verginella e aveva capito che doveva trovare un'alternativa ai cavalli ma che la facesse sentire riempita.
Cosi'e' iniziata la storia con Ciccio, il grosso bastardone dei nostri amici.
Capite bene che ormai, fra noi e i nostri amici, si era creata un'intesa perfetta, quindi nessuno si stupi' nel vedere Cinzia con il rosso cazzo di Ciccio che le spruzzava in faccia fiotti di sperma mentre lei lo succhiava fino a fare scomparire pure il nodo del cazzo in gola.
Il problema fu quando Cinzia, messa a quattro zampe, si fece penetrare da Ciccio.
Noi guadavamo la scena e la prendevamo in giro: ma che cazzo senti dopo avere scopato con un cavalli, con quel cazzetto in figa?
Cinzia sembrava non sentirci e pruseguiva nekl farsi scopare dal cane.
Dopo un po' Cinzia emise un gemito rauco che le avevamo sentito solo quando il cazzo del cavallo le stava sfondando la figa.
Ciccio l'aveva penetrata completamente e una volta dentro la sua figa, il suo nodo, il suo cazzo si erano ingrossati in modo incredibile, tanto da restare incastrato dentro alla figa di Cinzia.
Lo spettacolo era meraviglioso: Cinzia era letteralmente incollata al cane Ciccio e non c'era nessuna possibilita' di staccarli.
Cinzia e' rimasta attaccata al cazzo del cane per piu' di 15 minuti e alla fine, quando il cazzo di Ciccio si sgonfio', Cinzia si abbandono' su un fianco in preda a un incontrollabile orgasmo ma con gli occhi pieni di lacrime per il dolore.

Questo racconto di è stato letto 1 5 4 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.