Fratelli-Cugini parte 1

Scritto da , il 2015-01-24, genere incesti

Io e mio fratello Humphrey siamo venuti in Italia qualche anno fa assieme alla nostra famiglia e alla famiglia di mio zio,dall'Inhilterra,quando, iniziai la prima media.
Il mio nome è Hazel, ho 14 anni sono castana chiara ho gli occhi verdi e una terza di seno. Faccio il primo al Liceo Scientifico, mentre mio fratello è al secondo anno con mio cugino,Adam, mentre Grace,mia cugina è in terzo. In famiglia siamo sempre stati molto uniti,così uniti che un mese fa io e mio fratello abbiamo fatto sesso. Una sera non riuscivo ad addormentarmi così,presa da un raptus incestuoso, ho baciato Humphrey. Era il mio primo bacioe subito si svegliò.
-Che minchia fai?-mi domandò lui.
-Niente...
-Come niente? Mi hai baciato
-Volevo provare...
-Cosa?
E mi baciò a sua volta.
-Levati il pigiama -gli dissi.
-Che vuoi fare? Vuoi farmi un pompino?
-Sì,il mio primo pompino-
Così si tirò giù i pantaloni, le mutande e spuntò una mazza a dir poco sconvolgente. Una verga di circa 17 cm, enorme.
-Ammazza, che bastone che c'hai,un siluro-
Senza dargli il tempo di replicare,iniziai a leccare la punta. Poi misi in bocca una prima parte
-Ingoia,ingoia sorellina- mi disse.
Allora misi più a fondo la bocca,mentre lui mi teneva la testa. Mi fece arrivare alla fine del pene,e per poco non vomitavo. Appena tolsi la bocca notai lo sperma che fuoriusciva e mi misi a leccarlo. Aveva un sapore dolcissimo, zucchero filato liquido.
-Voglio che tu me lo metta in culo- gli dissi io,anche se forse sarebbe stato meglio iniziare dalla vagina.
Mi misi a novanta gradi ed ero pronta a sentire un dolore lancinante.
-Oh!-esclamai,vedendo le stelle.
Cominciò a scoparmi,e più aumentava la profondità, più sentivo dolore,misto a goduria. Avevo appena perso la mia verginità anale, con mio fratello. L'idea dell'incesto che mi era venuta,mi sembrava sporca,schifosa come l'idea di perdere la verginità a 14 anni, ma era al contempo talmente eccitante che non ho resistito.
-Apri il comodino,ho i preservativi, non voglio mica metterti incinta-
Aprii il cassetto e trovai un pacchetto di Durex ancora chiusi.
S'infilò il profilattico, mentre io separai le gambe.
-Immissione tra tre due uno-
disse Humphrey, poi mi penetrò con forza. Cacciai un urlo terribile, e,per fortuna i nostri non erano im casa, sennò ci avrebbero riempito di mazzate.
-Shhhh,Hazel,non vorrai mica svegliare tutto il condominio-
Avrei voluto ucciderlo,ma mi limitai a dire -Cazzo!-
Cominciò a fare su e giù, ma provai meno dolore rispetto a quando l'avevo preso in culo. Ansimai per la goduria quando aumentò la frequenza. Si fermò quando vide che avevo perso un po'di sangue, e con lui,la nostra verginità.
-Porca puttana- esclamò vedendo il suo letto con due gocce di sangue e due gocce di sperma.
-Vabbè,dirò che è stato un pennarello-
Ci rivestimmo e ci mettemmo di nuovo il pigiama. Slittai nel mio letto, Humphrey spense la luce e trornammo a dormire alle 4 di mattina. Ci avrebbe aspettato una giornata avventurosa,ma non a livello della nostra prima notte di passione.


Questo racconto di è stato letto 9 6 5 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.