Racconto erotico trans Anonimo Prima volta con un trans Racconti erotici, storie porno, letteratura per adulti, narrativa a luci rosse, letteratura erotica di qualità fantasie sessuali e confessioni completamente gratuite

Prima volta con un trans

Scritto da , genere trans

Quando avevo più o meno 13 anni, io ed il mio migliore amico cominciavamo a scoprirci a vicenda.

Qualche volta, quando lo andavo a trovare, lui era in casa da solo e tra una gioco ed un altro lui trovava l'occasione di toccare il mio cazzettino, la prima volta che accadde ci rimasi un pò sconcertato, ma poi lui trovò il modo di farmelo piacere.

Andava a prendere le videocassette porno di sua madre e ci segavamo a viceda.

Una volta gli prese la bella idea di imitare un film e mi prese luccello in bocca, a qull'età non si capiscono bene quelle cose ma a me è piaciuto molto.

Adesso che gli anni sono trascorsi io e il mio amico non ne parliamo più di qui momenti, io vivo con una stupenda donna, lui e felicemente fidanzato.

Tempo fa ho voluto dare un'occhiata agli annunci personali di una rivista, mi è apparso subito agli occhi un'annuncio, era l'annunci di un trans, incuriosito ho telefonato ed il giorno dopo sono andato a casa sua con i sodi.

Era stupenda, formosa e alta, ma la cosa che mi eccitava di più, forse spinto dalla curiosità, era l'idea di trovare un cazzo sotto quel vestito lungo.

Io avevo solo chiesto di fare due chiacchere, impaurito da non so che cosa; ma dal momento che l'ho vista mi sono eccitato.

Non ho saputo resistere, sono andato subito al sodo: lei era seduta sul divano fumava una

Malboro che mi aveva chiesto poco tempo prima, io le ho infilato le mani tra le gambe, non sapevo di trovare una cosa così grossa e mi sono eccitato ancora di più.

Le ho alzato la gonna e spostato le mutandine, le ho preso l'uccello in mano ed ho cominciato a tirarle una sega che in poco tempo è diventato un pompino.

Lei si lamentava del fatto che le facevo male con i denti, quindi mi fermò, mi fece alzare e poi sedere, mi tolse i pantaloni e cominciò a spompinarmi, ogni tanto mi diceva: "Vedi così si fa!", mi prese la testa e mi spinse verso il suo cazzo.

Mi ha portato in camera da letto dove mi ha tolto i vestiti e si è tolta i suoi, e li abbiamo cominciato a divertirci sul serio, io naturalmente non mi sono fatto penetrare, ma qunado ho penetrato lei sono andato fuori di testa, non capivo più niente, lei che mi diceva: "Fai piano, fai piano, ahhhhh!!!".

Quela è stata la mia prima volta, alla seconda ed ultima volta con la stessa fantastica creatura non ho nemmeno pagato, questo mi ha riempito di gioia, non per il fatto che ho risparmiato, ma per il fatto che mi ha fatto capire che gli è piaciuto anche a lei.

Questa storia l'ho scritta per tutti quelli che si perdono questa fantastica cosa, forse se io ed il mio migliore amico non avessimo mi fatto quei baby rapporti homosessuali, io non avrei mai scoperto questo fantastico mondo dei transessuali.

Devo dire anche che non mi piacerebbe andare a letto con un uomo, ma solo al pensiero di ritornare dalla mia nave scuola mi ritorna il cazzo duro.

Questo racconto di è stato letto 11672 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico