Racconto erotico incesti pappafico Il mio fratellino Racconti erotici, storie eccitanti, letteratura a sfondo sessuale e narrativa a luci rosse osè per adulti italiana completamente gratuita.
Erotici Racconti

Il mio fratellino

Scritto da pappafico, genere incesti

paolo e' il piu' piccolo di 5 figli,a compiuto da poco 18 anni,e'u tipo molto carino,alto 1.92 occhi verdi moro,bel fisico con addominali scolpiti dopo duro lavoro di palestra.
lui palestrato e sempre ben vestito,di quanto e' fissato per la propria immagine,potrebbe entrare nella categoria dei metro-sex
ma a me e' sempre sembrato leggermente effeminato,anche se fa' tutto per sembrare un macho!
un giorno paolo mi sorprese nella casa di campagna mentre mi stavo inculando un giovane ragazzo.lo portai in campagna per dei lavori,poi mentre stavo riposando in giardino,mi fece una pompa,mi svegliai subito,ma godevo e mi piaceva come succhiava il cazzo,poi il giorno dopo decisi di incularlo! e paolo,senza che io mi accorgessi vide la scena.
passarono dei giorni,poi un pomeriggio mentre stavo a casa da solo,misi un porno e mentre lo guardavo mi stavo segando.
paolo mi vede,ciao fratellone che bel cazzo che hai,non lo sapevo che eri super dotato!
subito mi fermai e spensi il dvd,ma paolo mi gelo' subito!
ti piace inculare i ragazzi vero?
ma che cazzo dici paolo!
si,come quella volta in campagna,tu non lo sai,ma io ero li e ho visto tutto.
gli detti un ceffone,poi lo presi per il collo e gli dissi di farsi i cazzi sua,ma paolo rispose che se non accettavo una sua richiesta,avrebbe detto tutto a nostro padre e alla mia ragazza.inoltre aveva anche delle foto a testimoniare di tutto.
ok paolo,dimmi che cazzo vuoi! soldi?
no fratellone mio,devi farmi quello che facevi al ragazzo in campagna!
ma sei pazzo? sei mio fratello cazzo!
si,lo so' benissimo,ma la mia proposta e' questa!
ok paolo,sei un bastardo finocchio,e pensare che lo avevo anche sospettato che ti piacesse il cazzo! dai andiamo in camera mia,subito.
entriamo in camera e ci chiudiamo a chiave,mi spoglio e mi sdraio sul letto,il pensiero che mio fratello mi toccasse il cazzo,mi faceva ribrezzo,ma chiusi gli occhi e aspettai che paolo cominciasse a fare qualcosa,ero nudo,paolo inizio' a leccarmi i piedi,e lo faceva con una cura e delicatezza che mi provocava piacere,piano piano che saliva con la lingua,il mio cazzo cominciava e diventare duro,paolo ci sapeva fare con a leccare e succhiare il cazzo,poi si mise sopra di me,appoggio' il mio cazzone sul suo buchetto di culo, e inizio'a calarsi sopra,uno smorza candela con i fiocchi,il suo culo era caldo e piacevolmente eccitante,lui stringeva il culo e mentre io me lo stavo inculando ,lui urlava dal piacere misto dolore per via delle mie dimensioni,gli sborrai in culo il mio dolce nettare,poi iniziai a leccargli il culo e riprendimi il mio sperma,ingoiandolo
paolo fu' fantastico,il suo culo ,la sua bocca e il modo di come toccava

Questo racconto di pappafico è stato letto 12074 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

Ultimo racconto erotico inserito

Racconto erotico casuale

Per portare alla vostra attenzione racconti erotici che altrimenti non andreste a cercare, perché spesso il caso è molto più eccitante del semplice trovare.

Meriggiare Estivo
genere: etero


Copyright © 2009-2014 Erotici Racconti - Tutti i diritti riservati