sadomaso racconti porno per genere sadomaso Racconti erotici, storie porno, letteratura per adulti, narrativa a luci rosse, letteratura erotica di qualità fantasie sessuali e confessioni completamente gratuite

sadomaso Fruste, corde, manette e altri strumenti per infliggere dolore al partner

Solo i racconti erotici del genere che più stimola la tua carica di erotismo

Il genere Sadomaso raccoglie i racconti erotici che trattano di Sadomasochismo, cioè l'insieme delle pratiche erotiche basate sull'imposizione di sofferenze fisiche, anche tramite oggetti che possono provocare sofferenze, come fruste, corde e altri strumenti per infliggere dolore, su un partner.

1 1 6 racconti erotici del genere sadomaso e sono stati letti 8 5 2 4 0 7 volte.

Le cinesine 2
Come ho già narrato avevo scoperto una particolarità del centro estetico cinese dove ogni venerdì dovevo portare la mia acida moglie... Attesi come al solito solo pochi minuti nella saletta, fortunatamente al momento quasi deserta, e mi introdussi nel piccolo corridoio dove una delle due stanze era già illuminata. Silenzioso...
scritto il 2015-06-29 | da scavadentro1965
Le cinesine
Ho sempre odiato i drogati, poiché ritengo una debolezza imperdonabile lasciarsi trascinare da un vizio nocivo e distruttivo, che inevitabilmente porta alla disintegrazione dell'individuo. Ma se per tutto il resto sono sempre stato integerrimo, il mio tallone d'Achille si è rivelato il sesso, che con l'avanzare dell'età mi ha attratto...
scritto il 2015-06-29 | da scavadentro1965
Debutto in Società - quarta parte
Il Professore, dopo il “Debutto” della nipote, dedicò un'intera giornata all'accurata relazione di quanto accaduto. Spedì i filmati e lo scritto tramite un corriere fidato e attese impaziente novità dagli amici Consiglieri. Sapeva che erano in programma altre prove di Debutto e la bella prova della nipote lo poteva sicuramente favorire...
scritto il 2015-06-22 | da professoreuno
Lavoro sbagliato (2)
Dopo il primo lavoro di pitturazione alle ringhiere della vicina di casa pensavo di non sentirla più, anche per la vergogna di ritrovarsi faccia a faccia dopo quello che mi aveva fatto (sculacciato con le mani e con le ortiche) e dopo il mio atteggiamento passivo verso la sua aggressione. Invece dopo una settimana mi incontra nelle scale e mi...
scritto il 2015-06-19 | da Pollo ck
Sogno ricorrente
Dopo la mia prima esperienza sadomaso mi sono accorto che ogni tanto facevo un sogno dove io mi autopunivo con un plug anale e restavo sul letto finchè non avvertivo fastidio. Dopo lo sfilavo piano piano e questo era il momento di godimento maggiore. In quel momento mi accorgo che dalla finestra socchiusa entra un moscone gigante e prima gira...
scritto il 2015-06-16 | da Pollo ck
Lavoro sbagliato
Premesso che da quando ho perso il lavoro da impiegato e sono in mobilità arrotondo facendo dei lavori di pitturazione. Mi è capitato qualche mese fa questo fatto. Ho accettato di ripitturare la ringhiera del balcone di una mia vicina di casa single, sperando anche magari di un extra. Mi dice che va bene per 400 euro ma devo ripitturare al...
scritto il 2015-06-15 | da Pollo ck
Sangue e Sesso
Acciaio. Sottile. Lucido. Freddo. Può avere molte forme. Assumere la foggia di una lama affilata... o di un appuntito spillo. Appoggio la lama sotto la tua mandibola. Ti lascio tutto il tempo di sentire il freddo dell'acciaio contro la tua pelle, di realizzare che non sono le mie dita a sfiorarti, ma lucido, tagliente, affilato acciaio....
scritto il 2015-05-30 | da Ronin
Debutto in Società - terza parte
Kate col cuore che le batteva all'impazzata salì sul lettino in modo un po' goffo e si mise in ginocchio al centro. Le fu ordinato di allargare le gambe per tutta la larghezza del piano. Dietrick fece rientrare le ginocchia in due piccoli avvallamenti in modo che le ginocchia non scivolassero dal bordo del piano, poi strinse le caviglie ai...
scritto il 2015-05-14 | da professoreuno
Una mano nella figa e una nel culo
Avevo ottenuto ciò che volevo, lui era tornato da me, quella troietta non lo soddisfaceva come faccio io. Entrammo nel suo appartamento e lui cambió subito espressione, il mio Padrone era tornato. Andai in bagno, mi lavai, mi spogliai e mi fermai a guardarmi allo specchio. Sono una bella ragazza, alta, formosa, una 5 di seno abbondante,...
scritto il 2015-04-29 | da Piccolapuffa
Debutto in Società - seconda parte
A questo punto il Primo Consigliere si rivolse ai presenti dicendo: - Cari Consiglieri, senza indugiare oltre inizierei il Debutto di Kate. Come da regola io sarò l'ultimo a sperimentare il gioco con lei, prego quindi il dott. Khalid dell'Arabia Saudita di iniziare - Si alzò la persona che Kate aveva notato per l'elegante tunica, era possente...
scritto il 2015-04-29 | da professoreuno
Debutto in Società - prima parte
Debutto in società “Il Professore” era conosciuto così, senza aggettivi o altre aggiunte. L'anziano e temuto docente era chiamato con questo semplice appellativo nell'ambito universitario, ma anche in un certo ambiente questo nome era ben conosciuto ed apprezzato in tutta Europa. Ebbene, il Professore ne era ormai certo: Caterina poteva...
scritto il 2015-04-28 | da professoreuno
Il battesimo dello schiavo
Come ogni mattina, alle 5 in punto, Padrona Anna apre con la chiave la porta del piccolo sgabuzzino e accende la luce; all'interno bruno è ancora assonnato completamente nudo, in ginocchio sul duro e freddo pavimento, le braccia in alto legate ad una catena che pende dal soffitto e che con un lucchetto si allaccia alle manette che ha ai polsi;...
scritto il 2015-04-12 | da anima sottomessa
Padrona per una notte
E' venerdì sera. uscendo dal mio studiosto gia' pensando che sono pronta a tutto, tranne che rincasare. Stasera non mi va, stasera non torno. Le mie figlie sono fuori e lui certamente sta già aspettando gli amici, per la solita notte di poker. Faccio tutto con comodo; mangio qualcosa alla trattoria che hanno aperto da poco, a pochi isolati...
scritto il 2015-03-29 | da AnimadellaLupa
Umiliazione totale
E’ mia abitudine la domenica mattina andare in pineta a fare un po’ jogging in compagnia di amici. Quella domenica però, contrariamente alle volte precedenti, ero andato da solo. La giornata era bella e calda e c’era tanta gente lungo il percorso. Inizio a correre e dopo quasi due ore di salite e discese vado al bar poco fuori la pineta a...
scritto il 2015-03-12 | da carloF
Esperienza allo zenzero
Finalmente ha accettato, dopo lunghe chattate ha deciso di fare l'esperienza che le ho proposto, legata e indifesa verso qualsivoglia mia fantasia, compresi i due tipi di rapporti. Un bar, due chiacchiere per conoscerci e poi a casa mia. Sono single, mi diverto a invitare giovani studentesse per questa mia passione. Marzia è bionda, ricciolina,...
scritto il 2015-02-12 | da penta
La coppia assassina seconda puntata
La coppia assassina (seconda puntata) L’assassinio di Francesca I due amanti raggiunsero la loro abitazione e , attraverso il garage, risalirono, con il loro prezioso carico , dentro casa, senza che nessuno li notasse. Poi deposero la ragazza sul letto, senza preoccuparsi di slegarla, come si deposita un giocattolo che si rinvia a...
scritto il 2015-01-12 | da sadie strangler
La coppia assassina
Alessia e Salvo erano due amanti ai quali piaceva stringersi alla gola,come per strozzarsi, quando stavano a scopare;a volte, lui strangolava lei quando se la chiavava ed era sopra di lei e a volte lui si metteva sotto e lei cercava di strangolarlo con la sua mutandina, non senza avergliela prima fatta annusare a lungo sotto il naso, quasi...
scritto il 2014-12-29 | da sadie strangler
La sculacciata di Erika
Premetto che non sono un amante del sado maso però il pensiero di sculacciare una bella ragazza mi eccita. Avevo conosciuto Erika in un sito, prima avevamo condiviso qualche punto di vista su un forum e poi siamo passati alla chat dello stesso portale. Si era descritta così in chat: altina, snella, capelli neri lunghi e lisci, occhi verdi,...
scritto il 2014-12-12 | da LightNight
Una questione di corna: cap.9 Le avventure di Alessandra 1
Alessandra per andare a Vienna prese il treno perché il viaggio in ferrovia tra Villacco e Vienna, che si snodava tra le Alpi passando da Salisburgo e Linz, era meraviglioso. Inoltre la lentezza del viaggio, a differenza di quanto avrebbe fatto con mezzi molto più rapidi, le avrebbe permesso di calarsi con calma nei panni di una viaggiatrice...
scritto il 2014-09-13 | da Joe Cabot
Amanita
In una giornata umida e piovosa dell'autunno 1990 giunge alla redazione del mattino la notizia di una donna morta per avvelenamento di fungo dopo essere stata a pranzo in un noto ristorante irpino a pochi minuti dall'autostrada A16. Sul posto per la cronaca locale viene inviata la giovane e brillante giornalista Raffaella iovine. Venne...
scritto il 2014-08-17 | da Fragghia
Le avventure di Roxanne. cap.6: Lo Scudiscio
Le notti con la dolce Giselle non potevano certo spegnere il fuoco che aveva iniziato ad arderla, un fuoco che l’aria della Magione e la primavera stessa parevano voler riattizzare ad ogni palpito di cuore. Roxanne aveva preso l’abitudine di cavalcare da sola per la tenuta, visto che Giselle pareva non volersi mai allontanare dalla Magione o...
scritto il 2014-07-24 | da Joe Cabot
10 minuti per rivenire
Antonella è una carissima amica di mia moglie e della cognata, il suo fisico paffuto, un seno particolarmente abbondante ne appesantiscono la linea, labbra grosse e carnose spesso truccate con colori vivaci danno adito a cattivi pensieri maschili, lei abita di fronte a noi col marito, Armando “il meccanico” il più grande puttaniere che ho...
scritto il 2014-01-13 | da i pensieri di berto
La vecchia fattoria
La vecchia fattoria Suona la sveglia alle sette e deve alzarsi per fare l’ispezione. Ne farebbe a meno, ma loro ci tengono così tanto… Dormirebbe volentieri di più: certe mattine gli piacerebbe stare a letto fino a mezzogiorno, magari solo a cazzeggiare nel dormiveglia in compagnia della schiava di turno. Non solo, deve ricordare chi...
scritto il 2013-10-31 | da Ari Nunes
Inferno. Capitoli 7, 8.
INFERNO: cap 7/8 CREDO SIA UN BORDELLO E NOI RAGAZZE LE PUTTANE. Nella stanzetta dove vengo “preparata”, non quella usata fino a qualche giorno fa, l'altra, di fianco al saloncino. Non fa differenza. Ho preparato la prima colazione nella cucina dei Famigli, poi sono stata portata qui. Devo cominciare ad usare il “tutore”...
scritto il 2013-01-15 | da Chiodino
Inferno Cap5
Trascorro i miei periodi di sonno nella cella della Galera, il corridoio dove dormiamo noi schiave. In genere sono la sola schiava ma da due o tre sonni sento talvolta rumori. Zoccoli che sbattono, quindi schiave, noi dobbiamo sbattere forte gli zoccoli, farci sentire; si, rumori di zoccoli attutiti dalle due porte. Me ne meraviglio ed al...
scritto il 2012-12-23 | da Chiodino